Consigli per l’appuntamento perfetto a seconda del tuo Tipo

Lo sappiamo bene, trovare l’amore non è per niente facile e trovare una persona con cui siamo veramente in sintonia a volte sembra un’impresa impossibile.

Se certe volte a rendere difficile questa impresa è la mancanza di tempo e i tanti impegni che ci occupano la giornata, a volte il “colpevole” siamo noi, anzi il nostro carattere.

A seconda del nostro tipo MBTI, infatti, potremmo avere certe abitudini e vizi che rendono i nostri appuntamenti più complicati del previsto.

Se alcuni consigli per un appuntamento di successo sono universali, le diverse personalità possono beneficiare di alcuni consigli personalizzati.

Ecco come rendere il tuo prossimo appuntamento un successo a seconda del tuo tipo.

INFP - Il Mediatore

Gli INFP sono molto insicuri e hanno decisamente paura di non piacere agli altri.

Se troppa, quest’ansia può rovinare l’appuntamento e l’INFP rischia di passare il tempo preoccupato per cosa l’altra persona sta pensando di loro.

Allo stesso tempo, nella loro ricerca di autenticità e di un partner con cui fare discorsi profondi, la persona INFP rischia di etichettare le persone come superficiali troppo presto.

Se sei un INFP, prima dell’appuntamento ricorda a te stesso tutti i tuoi aspetti positivi che potranno piacere all’altra persona e durante l’appuntamento dalle tempo per aprirsi con i suoi tempi.

INFJ - Il Consigliere

Se gli INFJ sono solitamente molto empatici e in grado di sentire le emozioni altrui, quando è ora di trovare l’amore rischiano di fissarsi su ogni singolo gesto e singola parola dell’altro cercandoci significati che magari non esistono.

Non tutto è un messaggio!

Gli INFJ rischiano quindi di rovinare i momenti prima, dopo e durante l’appuntamento rimuginando costantemente.

Se sei un INFJ ricordati che non tutti i gesti e le parole nascondono significati profondi (e non vogliono dire che non piaci alla persona che hai davanti!) e prova ad ascoltare la tua intuizione e a vivere l’appuntamento con leggerezza.

INTP - Il Ricercatore

Gli INTP amano imparare, assorbendo molte delle informazioni che ricevono ma finendo a volte col dimenticare che talvolta tocca anche a loro comunicare.

Durante un appuntamento un INTP rischia infatti di stare in silenzio, ascoltando solo quello che l’altra persona ha da dire.

La comunicazione da entrambe le parti è però fondamentale durante un’uscita e per conoscersi.

Se sei un INTP prova a comunicare un po’ di più durante le uscite, anche se si tratta di parlare del (per te noioso) più e del meno, e ricordati che anche l’altra persona vuole conoscerti e sapere cosa ti passa per la testa!

INTJ - Lo Stratega

Gli INTJ sono uno dei tipi più razionali tra tutte le personalità del sistema MBTI.

Se questa caratteristica è perfetta per molti contesti lavorativi e per raggiungere i propri obiettivi con successo, non sempre è l’arma vincente in amore.
La razionalità degli INTJ può infatti renderli restii a esprimere a gesti il loro affetto. Può anche portarli ad essere critici nei confronti dell’altra persona, spingendola sempre a migliorarsi.

Se sei un INTJ, ricorda che a volte le parole non bastano e che le persone hanno bisogno di gesti d’affetto che possano dimostrare cosa provi per loro.

Almeno durante i primi appuntamenti, evita le critiche.
Anche se per te sono a fin di bene, perché potrebbero essere fraintese da chi non ti conosce ancora bene.

ISFP - L'Artista

Lo spirito degli ISFP li rende un po’ allergici al prendere decisioni. Per loro, in un certo senso, va bene tutto!

Gli ISFP sono infatti decisamente romantici, creativi e alla mano.
Per quanto lasciare che sia l’altra persona a prendere le decisioni sia un segnale di fiducia, a volte può essere controproducente.

Il partner dell’ISFP può infatti sentirsi sopraffatto da tutte le decisioni che si ritrova, da solo, a dover gestire.

Se sei un ISFP prova ad avere un ruolo più attivo della relazione, prendendo un po’ il controllo delle decisioni della coppia.

Questo discorso vale anche per il primo appuntamento!

Decidendo magari dove vedersi, o a che ora, alleggerirai il peso decisionale dell'altra persona mostrando allo stesso tempo il tuo interesse.

ISFJ - Il Difensore

La grande lealtà degli ISFJ è più unica che rara.
Detti anche i Difensori, gli ISFJ sono bravissimi ad ascoltare gli altri, dargli consigli e prendersi cura di loro.

La loro ricerca per l’armonia sociale e la cooperazione è però spesso a discapito delle loro emozioni.

Preoccupandosi così tanto delle emozioni altrui, finiscono infatti per non esprimere le proprie.

Ciò accade anche nelle relazioni. Se sei un ISFJ ricordati che anche gli altri possono prendersi cura di te e che puoi esprimere le tue emozioni, anche quelle negative, e che farlo è il modo migliore per risolvere eventuali problemi e attriti nella coppia.

ISTP - Il Meccanico

I problemi degli ISTP sono in un certo senso opposti a quelli degli ISFJ.

Gli ISTP si affidano molto al loro pensiero introverso (Ti) che li rende molto logici e disconnessi dalle emozioni proprie e altrui.

Per questa ragione possono sentirsi poco a loro agio quando l’altra persona esprime le proprie emozioni e cerca nell’ISTP conforto o consigli.

Se sei un ISTP sappiamo che comprendere le emozioni degli altri è molto difficile, ma ci sono un paio di strategie che puoi applicare.

Prima di tutto evita di dare giudizi troppo bruschi e diretti, che possono ferire una persona che ha già bisogno di supporto.

Anche se non comprendi del tutto i problemi dell’altro, inoltre, dagli spazio per sfogarsi, e per sentire che ciò che prova è valido, ascoltandolo.

ISTJ - Il Logista

Detti anche i Logisti, gli ISTJ dipendono fortemente dalla loro sensazione introversa (Si) e dal loro pensiero estroverso (Te).

Il loro spirito razionale li rende però un po’ insensibili all’effetto che le loro parole possono avere sugli altri.

Soprattutto ai primi appuntamenti, quindi, se sei un ISTJ prova a fare attenzione a cosa vuoi dire e a come vuoi dirlo.

In questo modo potrai evitare di ferire inavvertitamente l’altro, soprattutto se hai davanti, senza saperlo, una personalità che usa principalmente la funzione F, cioè il sentimento.

ENFP - L'Attivista

Gli ENFP possono essere la vivacità fatta a persona.

Se a prima vista la loro gioia di vivere può sembrare un aspetto al 100% positivo, a volte l’altra persona può sentirsi sopraffatta dalla loro energia.

Se sei un ENFP ricorda di lasciare spazio anche all’altra persona per parlare di sé, dire la propria opinione e farti domande.

Per non rischiare di sembrare un po’ invasivo, cerca anche di capire quanto il tuo partner è pronto ad aprirsi e a flirtare. E non offenderti se il tuo modo di essere, così pieno di passione ed entusiasmo, non è per tutti!

ENFJ - La Guida

Quando è ora di conoscere una persona nuova, per cui magari hanno già una cotta, gli ENFJ si riempiono di entusiasmo e sembrano non essere in grado di mascherare le proprie emozioni.

Certo, fa sempre piacere ricevere segnali che ci dicono che, sì, piacciamo all’altra persona, ma gli ENFJ rischiano di esagerare.

Il loro entusiasmo finisce col farli sembrare un po’ disperati e col soffocare l’altra persona.

Se sei un ENFJ ricorda che ci va tempo per conoscere davvero qualcuno e che, soprattutto durante i primi appuntamenti, l’altra persona potrebbe non apprezzare dichiarazioni d’amore e gesti troppo affettuosi.

Prova, se riesci, a esprimere ciò che provi a piccole dosi.

ENTP - Il Visionario

Per gli ENTP la spontaneità sembra essere la parola d’ordine nelle relazioni.

Il loro amore per i dibattiti e lo scambio di idee e i loro tanti interessi e passioni li rendono entusiasti e intensi, a scapito però dell’organizzazione.

Se sei un ENTP ricorda che la tua spontaneità può spaventare gli altri, sopratutto i tipi che hanno bisogno di struttura e pianificazione.

Prova a venire incontro agli altri aiutandoli anche nelle faccende pratiche, facendo piani e cercando di organizzare, almeno un po’, le uscite insieme.

ENTJ - Il Comandante

Se la parola d’ordine degli ENTP è spontaneità, per gli ENTJ questa è, all’opposto, controllo.
Non a caso questo tipo è chiamato anche il Comandante!

Nelle relazioni, soprattutto nelle prime fasi, voler tenere tutto sotto controllo e avere alte aspettative può però essere controproducente e stressante sia per l’ENTJ che per l’altra persona.

Se questo è il tuo tipo, prova a essere più spontaneo e a farti sorprendere.

Lascia che siano gli altri a prendere decisioni e sii aperto a nuove esperienze e a persone che non rispondono perfettamente al tuo tipo ideale.

ESFP - Il Vigilante

Gli ESFP sono allergici ai conflitti e cercano di evitarli il più possibile.
Sono partner perfetti per quanto riguarda il lato spensierato, felice e divertente delle relazioni, ma quando emergono dei problemi può essere difficile affrontarli con loro.

Se sei un ESFP devi ricordarti che anche le migliori relazioni non sono sempre rose e fiori e che prima o poi ci sarà qualche conflitto, grande o piccolo che sia.

Affrontare questi conflitti, e superarli, a volte è l’unico modo per portare avanti una relazione felice e avere un sano rapporto col tuo partner.

ESFJ - Il Procacciatore

Gli ESFJ sono guidati dal sentimento estroverso, Fe, che li porta a prendersi cura degli altri e a essere molto attento alle loro emozioni.

La loro innata sensibilità li rende però anche molto vulnerabili alle critiche altrui, soprattutto quando queste vengono da un partner o da una persona a cui sono interessati.

Se sei un ESFJ devi ricordarti che le critiche sono necessarie allo sviluppo di una relazione sana e a una comunicazione di coppia efficace.

Ovviamente, però, stiamo parlando di critiche costruttive. Impara quindi a distinguere le critiche “buone”, cioè quelle fatte a fine di bene, da quelle che invece vengono fatte solo per lamentarsi e per controllare gli altri.

ESTP - L'Avventuriero

Il tipo ESTP è chiamato anche l’Avventuriero e da questo nome possiamo capire che si tratta di un tipo curioso, dinamico e sempre in movimento.

La pazienza, quindi, non è il suo punto forte. Nelle relazioni essere pazienti è però fondamentale.

Ogni relazione è fatta di alti e bassi e non è possibile essere con il proprio partner sempre in modalità “divertimento e avventura”.

Se sei un ESTP prova ad abbracciare anche quei momenti “giù” in cui possono esserci conflitti o in cui il tuo partner può avere bisogno di supporto.

Prova ad ascoltare e a provare a risolvere i problemi prendendoti tutto il tempo che serve.

ESTJ - Il Supervisore

Gli ESTJ hanno una chiara idea di sé stessi, dei propri ideali e di ciò che vogliono.
Ciò può però portare anche a una certa rigidità mentale quando è ora di conoscere persone nuove.

È impossibile conoscere qualcuno che corrisponda a tutte le nostre aspettative e in coppia non possiamo fare tutto a modo nostro!

Se sei un ESTJ questo tuo comportamento rischia di allontanare gli altri. Può infatti farli sentire insicuri e farti sembrare troppo pieno di te.

Prova a non dipendere dai tuoi preconcetti.
Sii aperto a conoscere persone diverse da te e a scoprire qualcosa di più su idee e ideali che, a prima vista, non condividi.

Dicci la tua!

Clicca sul bottone qui sotto e lascia il tuo commento...

Vai ai commenti

Data pubblicazione: 01.01.2023
Aggiornato il: 02.01.2023 08:28:44