Lo Stack Cognitivo

Gli 8 strati della personalità

Da 100 a 5 fotogrammi al secondo...

La posizione di una funzione nello stack cognitivo è di importanza fondamentale. E’ lo stesso principio delle 7 note in una melodia… cambia l’ordine delle note ed ottieni un risultato assolutamente diverso.

L'ordine nel quale le funzioni congnitive si presentano per un determinato tipo di personalità è detto "stack sognitivo".
Ogni personalità ha il suo stack (ordine delle funzioni) che è invariabile.
La combinazione delle varie funzioni all'interno dello stack è quello che alla fine determina il comportamento dell'individuo.

Le 8 posizioni dello stack cognitivo

Ciascuna delle 8 posizioni ha un nome ben preciso e presenta determinate caratteristiche:

  1. Dominante (eroe)
  2. Secondaria (genitore buono, ausiliaria)
  3. Terziaria (bambino)
  4. Inferiore (aspirazionale)
  5. Opponente
  6. Genitore critico
  7. Truffatore
  8. Demone

Le prime quattro posizioni corrispondono a quello che è definito come Ego.
Le funzioni cognitive che occupano le prime quattro posizioni sono quelle che governano il nostro comportamento in situazione "normale" (quando agiamo come noi stessi in maniera conscia e senza pressioni esterne).

Le posizioni dalla 5 alla 8 corrispondono a quello che è definito come Inconscio.
Le funzioni cognitive che occupano le ultime quattro posizioni sono quelle che governano il nostro comportamento quando agiamo inconsciamente (soggetti a conflitti interiori o a pressioni esterne).

A titolo di esemptio, questo è lo stack cognitivo completo di un ISTJ:

PosizioneISTJ
1Primaria / Dominante / EroeSi
2Secondaria / Ausiliaria / Genitore buonoTe
3Terziaria / BambinoFi
4Inferiore / AspirazionaleNe
5OpponenteSe
6Genitore CriticoTi
7TruffatoreFe
8Demone / TrasformativaNi

NOTA: nell’interpretazione dell’Ego, le funzioni in posizione 1 e 3 prendono sempre connotati “ottimisti”. Le funzioni in posizione 2 e 4 prendono sempre connotati “pessimisti”.
Lo stesso vale per l'inconscio (funzioni 5,6,7,8) dove però le funzioni ottimiste sono la 5 e la 7 mentre le pessimistiche sono la 6 e la 8.

Negli adulti, le prime tre funzioni dello stack cognitivo sono di facile accesso.

Questione di velocità

L'accesso ad una funzione cognitiva (ed il suo conseguente utilizzo) può essere spiegato con un'analogia all'accesso della memoria RAM in un microprocessore
Più la funzione è alta nello stack (la posizione numero 1 è la più alta), più veloce è l'accesso ed il processare dell'informazione.

Mantenendo l'analogia con il mondo del computer, si può dire che la funzione in posizione 1 è in grado di elaborare informazione a 100 fotogrammi al secondo, mentre la funzione in posizione 8 funziona soltanti a 5 fotogrammi al secondo (20 volte più lentamente!).

Di conseguenza ognuno di noi è molto veloce nel capire ed interpretare con le prime 2-3 funzioni congnitive ed è molto lento nell'usare tutte le altre.

Le quattro posizioni dell'Ego

Posizione 1 - Funzione Primaria (o Dominante)

Velocità: 100 fotogrammi al secondo.

La funzione dominante (anche detta “primaria” o “eroe”) è quella che tendiamo ad utilizzare con più facilità.
Il 60% del tempo utilizziamo la nostra funzione dominante.

Utilizzare la funzione dominante non richiede alcuna concentrazione o energia in quanto rappresenta lo stato “a riposo” della nostra mente.

La prima funzione è una funzione ottimista ed infatti tendiamo ad usarla per affrontare il mondo a spada tratta.
Per gli estroversi, la funzione dominante è quella che appare più evidente a chi li osserva.

Posizione 2 - Funzione Secondaria (o Genitore buono)

Velocità: 75 fotogrammi al secondo.

La funzione genitore (detta anche “secondaria” o “ausiliaria”) è quella che tiriamo fuori nel momento in cui abbiamo bisogno di essere inquisitivi o protettivi.

Questa funzione si sviluppa appieno soltanto dopo l’adolescenza. Gli stimoli principali per lo sviluppo della funzione secondaria sono gli ostacoli incontrati nella vita e la protezione della funzione nr.3 (bambino).

La funzione secondaria è una funzione pessimista ed è molto potente.
Da adulti, la utilizziamo ogni qualvolta ci troviamo a mettere in discussione fatti o opinioni (più o meno nel 20% delle interazioni con il mondo esterno).

Gli introversi tendono a mostrare al mondo la loro funzione secondaria (ancizhé la dominante come nel caso degli estroversi).

Per l’80% del tempo, un individuo agisce utilizzando soltanto le sue prime 2 funzioni cognitive.

Posizione 3 - Funzione Terziaria (o Bambino)

Velocità: 50 fotogrammi al secondo.

La funzione terziaria (detta anche “bambino”) è una funzione ottimista che è già manifesta in età pre-adolescenziale.

Da bambini facciamo ampio uso di questa funzione ma spesso ciò è causa di problemi.
E’ per questo motivo che con il tempo sviluppiamo la funzione genitore (a protezione della funzione bambino).

La funzione bambino è altamente suscettibile alle critiche.
La funzione cognitiva che si trova in posizione terziaria determina a che tipo di critiche uno sia più suscettibile.

Posizione 4 - Funzione Inferiore (Aspirazionale)

Velocità: 25 fotogrammi al secondo.

Delle 4 funzioni dell'Ego, la funzione inferiore è quella di cui abbiamo minore controllo.
Detto in altri termini, la funzione inferiore è quella per la quale siamo meno portati.

La quarta funzione è una funzione ottimista ed è detta anche "Aspirazionale" in quanto è legata a ciò che ammiramiamo negli altri ed al quale aspriamo.

La funzione inferiore è legata alle nostre paure, relativamente a come siamo percepiti dagli altri.
La funzione cognitiva che si trova in posizione inferiore determina il tipo di paura che uno si trova a dover combattere.

Le quattro posizioni dell'Inconscio

Posizione 5 - Funzione Opponente

Velocità: 20 fotogrammi al secondo.

La funzione opponente è la porta di accesso all'Inconscio.
Ogni qualvolta ci troviamo a dover usare la funzione cognitiva all quinta posizione, ci troviamo a disagio in quanto sentiamo di doverci addentrare in un territorio di cui non abbiamo la piena conoscenza ed il pieno controllo.

La funzione opponente è legata alle nostre ansie.
La funzione cognitiva che si trova in posizione opponente determina il tipo di ansia che uno si trova a dover combattere.

Utilizzare la funzione opponente richiede un sacco di energia mentale e di concentrazione.
Infatti, questa fuzione è circa 5 volte "più lenta" della funzione dominante.
Di conseguenza, elaborare informazioni con la funzione opponente richiede più tempo e ci fà spesso sentire non all'altezza della situazione.

NOTA: tutte le funzioni dell'Inconscio sono moto più lente dei quelle dell'Ego. Di conseguenza tendiamo ad usarle di meno e quando le usiamo i risultati lasciano spesso a desiderare.

PS: dovresti evitare di usare le 4 funzioni del tuo Inconscio. Non hai niente da guadagnare a farne uso continuo, anzi...

Posizione 6 - Funzione Genitore Critico

Velocità: 15 fotogrammi al secondo.

La funzione in questa posizione (detta anche funzione Critica) è quella che ci fa spinge ad autocriticare quello che facciamo. Il "sapore" della tua autocritica dipende da che funzione cognitiva hai in questa posizione.

Questa funzione è molto importante perché, insieme alla seconda funzione, contribuisce a dare forma al tuo superpotere.

Infatti, ci sono solo 8 funzioni cognitive e quindi ci sarebbero solo 8 superpoteri... ma combinando la funzione dominante con le funzioni ausiliaria e critica, si hanno 16 combinazioni totalmente diverse che danno origine a 16 comportamenti unici.

Posizione 7 - Funzione Truffatore

Velocità: 10 fotogrammi al secondo.

La funzione truffatore è quella funzione con la quale spesso ci mettiamo in imbarazzo.
Vale la pena di imparare in fretta quale sia la tua funzione numero 7 (truffatore) e prendere l'abitudine di scusarti preventivamente ogni qualvolta sei chiamato ad usarla.
...strategia garantita. Causerà forse un po' disagio ma rimuove totalmente l'imbarazzo e ti mette in buona luce davanti alle persone che hai cercato di avvertire

Posizione 8 - Funzione Demone (o Trasformativa)

Velocità: 5 fotogrammi al secondo.

Dulcis in fundo, questa è la funzione che dovresti proprio cercare di non usare. Fai come se tu non l'avessi.

Il problema di questa funzione è che è troppo lenta.
E' 20 volte più lenta della tua funzione dominate e non c'è verso che tu possa utilizzarla per qualche fine pratico.
A meno che tu non abbia a che fare con individui del tuo stesso tipo, tutti i tuoi interlocutori ti batteranno sul tempo nell'uso di questa funzione.

Come per la funzione truffatore, la migliore strategia qui è imparare quale sia la funzione cognitiva in questa posizione ed evitare di usarla.

NOTA: per ovviare a questo handicap, è buona cosa accompagnarsi con qualcuno che ha questa funzione nell'Ego (in una delle prime 4 posizioni) e farsi aiutare ogni qualvolta c'è da tirarla in ballo.

Per vivere una vita spensierata e senza stress, dovresti passare la maggior parte del tempo usando le funzioni del tuo Ego.

Ora che ti è chiaro il modo in cui l'ordine delle funzioni cognitive gioca una parte fondamentale nel modo in cui percepisci il mondo ed in cui ti comporti, dovresti cercare di impostare la tua vita in modo da utilizzare al massimo le tue prime tre funzioni cognitive.

Scegli bene le persone con le quali passi la maggior parte del tempo.

Alla fine è molto semplice: evita di passare tempo con persone che ti obbligano ad usare funzioni del tuo inconscio.

Approfondimenti

Non vuoi addentrarti nei dettagli?

Nessun problema... non serve essere un esperto di personalità per iniziare a vivere una vita migliore.
Focalizza la tua attenzione sul tuo Tipo e poi scopri come migliorare gli aspetti relativi a lavoro e relazioni...