ESTP

- L'AVVENTURIERO -

Sempre in cerca di nuove esperienze, dovunque va porta una carica di energia e di positività.

Eccelle nel risolvere emergenze. Dinamico e inarrestabile, sempre in cerca di nuove esperienze che ama condividere con gli altri.

L’acronimo ESTP sta per:

  • Estroverso
  • Sensitivo
  • pensante (Thinking)
  • Percettivo

Gli individui ESTP hanno un temperamento estroverso, percepiscono il mondo che li circonda attraverso i sensi (anziché attraverso l’intuizione) e prendono decisioni basandosi su ragionamenti e logica (anziché sui sentimenti).

Essendo un tipo P (percettivo), l’ESTP tende a manifestare la propria preferenza di tipo S anziché la preferenza di tipo T. Rimane quindi quindi generalmente aperto ad acquisire informazioni e tende a procrastinare il prendere decisioni.

Il Tipo ESTP è uno dei Tipi più rari (il quarto più raro), ammontando ad un totale di circa il 4% della popolazione.

Il carattere degli ESTP

Gli ESTP sono molto ricettivi a stimoli sensoriali, dimostrano una spiccata tendenza ad essere altruisti ed a fare di tutto per condividere buone esperienze con le persone che li circondano.
Già da bambini hanno una grande attenzione per i dettagli.

In età adolescente sono molto sensibili, attenti a sentimenti di tutti ed amano passare il tempo con gli altri.

Crescendo, sviluppano uno spiccato senso logico che li porta a diventare più pragmatici e ad essere più audaci degli altri.

Alcuni ESTP famosi...

Lo Stack cognitivo

Funzioni cognitive ESTP

PosizioneESTP
1Primaria / Dominante / EroeSe
2Secondaria / Ausiliaria / Genitore buonoTi
3Terziaria / BambinoFe
4Inferiore / AspirazionaleNi
5OpponenteSi
6Genitore CriticoTe
7TruffatoreFi
8Demone / TrasformativaNe
Non sai cosa sia di preciso lo stack cognitivo?
Clicca qui per scoprirlo.

Il superpotere degli ESTP

Gli ESTP hanno un carattere avventuroso, una grande attenzione per i dettagli ed hanno un talento naturale per gestire relazioni interpersonali.

Tipicamente un ESTP è dinamico e inarrestabile, ovunque va porta una carica di energia e di positività. E’ sempre in cerca di nuove esperienze.
Gli ESTP sono ottimi managers e ed hanno eccellenti capacità nel gestire e risolvere le emergenze (attenzione ai dettagli, logica e sangue freddo, empatia ed ottima comunicazione).

Le debolezze degli ESTP

Gli ESTP vivono con entrambi i piedi ben ancorati nel presente.
Di conseguenza trovano molto difficile immaginare situazioni e scenari alternativi alla realtà del momento.
Non possiedono una grande immaginazione.

Una delle conseguenze di questa debolezza è il fatto che per un ESTP è molto difficile capire che cosa vuole dalla vita. Anche semplici decisioni possono a volte mettere in crisi l’individuo ESTP.

Generalmente, questa mancanza di direzione viene compensata osservando cosa fanno le altre persone ed imitandone interessi e comportamenti.

E’ un bene che l’ESTP imiti i comportamenti degli altri perché di per sé tende ad avere una scarsa dirittura morale e quando agisce di testa sua può ritrovarsi a navigare in situazioni di opinabile moralità.

La probabilità che un ESTP finisca in una relazione difficile, tossica o abusiva è del 53%

Le relazioni degli ESTP

Come tutti gli altri tipi di personalità, gli ESTP hanno un livello di compatibilità diversa con ciascuno dei 16 tipi.

Scegliendo senza un preciso criterio, la probabilità che un ESTP trovi la sua anima gemella è inferiore al 12%.

Per una compatibilità perfetta, l'ESTP ha bisogno di trovare un partner molto conservativo, disciplinato e razionale.

Senza una guida, la probabilità che un ESTP finisca in una relazione difficile, tossica o abusiva è del 53%.

Se ti interessa sapere di più su come trovare la relazione perfetta, clicca sul bottone qui sotto e visita la pagina "Compatibilità e Relazioni".

Le 4 parti della mente di un ESTP

Secondo una recente teoria di J.Beebe, ogni individuo ha accesso a 4 Tipi di personalità.

In pratica, la nostra mente è composta da 4 parti distinte, ognuna collegata ad un tipo di "coscienza" diversa:

  • Ego;
  • Subconscio;
  • Inconscio;
  • Super.Ego.

Di queste 4 parti, due sono estroverse e due sono introverse...

Quindi, indipendentemente da quale sia la il tuo tipo di personalità dominante, puoi sempre accedere facilmente ad almeno un altro Tipo con un temperamento diverso.

NOTA: questo spiega perché ci comportiamo in modo diverso in circostanze diverse o in presenza di persone con le quali abbiamo un diverso grado di confidenza!

Quando parliamo di un Tipo ESTP, ci riferiamo alla sua personalità dominante: l'Ego.

Queste sono le 4 parti della mente di un ESTP

ESTP

Ego

INFJ

Subconscio

ISTJ

Inconscio

ENFP

Super.Ego

Questo significa che, in alcune situazioni, un individuo ESTP esibirà caratteristiche tipiche di individui INFJ, ISTJ, o ENFP.

Significa inoltre che un ESTP si introverge in un INFJ o in un ISTJ... non in un ISTP !!!

Un ESTP si introverge in un INFJ o in un ISTJ... non in un ISTP !!!

La personalità del Subconscio INFJ può essere "indossata" a comando, di solito in situazioni dove l'individuo ESTP ha a che fare con estranei e non si sente abbastanza confidente.

La personalità dell'Inconscio ISTJ emerge spontaneamente ogni qualvolta l'individuo ESTP si trova in difficoltà o ha necessità di essere iper-critico.

NOTA: nell'ambiente di lavoro, tutti tendiamo a mostrare di più il nostro lato inconscio.

In genere, la personalità dell'Ego Superfluo si manifesta molto raramente.
Un ESTP equilibrato non si dovrebbe mai comportare come un ENFP.

Per ridurre lo stress e vivere una vita felice è importante operare il più possibile nei limiti del nostro Ego.

Pensieri di un ESTP...

Mi piace essere in movimento. Mi annoio facilmente se non c’è qualche sorta di sfida da superare o nuova area da esplorare.
Quando vedo l’opportunità di provare qualcosa di nuovo, mi ci tuffo (con entrambi gli occhi bene aperti) e semplicemente vedo cosa succede.
Sono molto competitivo e metto una grande quantità di energia in ciò che faccio.
Mi annoio con regole stupide o senza senso e tendo a ignorarle quando sono un ostacolo a ciò che sto cercando di fare.
A volte posso essere cosí direttamente aggressivo che la mia bruschezza e alto livello di energia possono offendere le persone, ma quasi mai sto davvero cercando di scombussolare qualcuno (anche se capita a volte di punzecchiare la gente per vederne le reazioni – solo per divertimento!).
Ho bisogno di molta libertà, di essere coinvolto in tante cose e di interagire con tante persone.
Ho anche una specie di capacità di capire le persone. Le osservo e capisco cosa stanno provando.
Non mi va di spendere tempo a parlare o pianificare qualcosa quando posso semplicemente farlo. Qualunque problema si presenti, lo risolverò appena sarà il momento.
Rispetto le persone che sostengono le loro parole con azioni reali. Non c’è niente di più apprezzabile che agire per davvero.
Se non hai la forza di buttarti e di mostrare al mondo di che pasta sei fatto, come puoi aspettarti di lasciare un segno? dialogo interno di un ESTP

Gli ESTP in dettaglio

L'ESTP è in assoluto il Tipo psicologico piú orientato all'azione.
I loro freni inibitori sono molto deboli e quindi sono molto propensi a partire in quarta per ogni tipo di avventura.

Senza qualcosa da fare, l'ESTP si annoia molto velocemente.

Gli ESTP una buona emptia, un ingenuo desiderio di connettere con gli altri.
Di consequenza, amano coinvolgere gli altri nelle loro avventure.

A dire il vero preferiscono aggregarsi ad avventure in corso che organizzarle.
La loro dinamicità è 100% spontanea. Sono infatti una frana per organizzare le cose a tavolino.

Di base sono infatti molto indecisi e tendono a procrastinare tutto ciò che devono fare... ma quando un'occasione si presenta... beh, la prendono al volo.

Gli ESTP hanno anche una grande intelligenza cinestetica: sono atletici, pratici, hanno una grande destrezza e coordinazione.
Mostrano una instancabile energia fisica.

Molti ESTP sono portati ad utilizzare il loro corpo e i loro sensi per esplorare e manipolare il mondo fisico.
Possono essere eccellenti chef, atleti, fisioterapeuti, chirurghi, e via dicendo.

Inoltre, essendo un Tipo logico, spesso scelgono carriere che permettano loro di entrare a contatto con problemi pratici ad usare la loro intelligenza per risolvere situazioni concrete.

Date le spiccate doti interpersonali, gli ESTP possono essere ottimi managers esecutori (ma non gli date del planning da fare!).

A causa della loro preferenza per le attività manuali, gli ESTP possono avere problemi a scuola.
Pensare a cose astratte per troppo tempo è stressante per gli ESTP.

Questo tipicamente non è dovuto alla mancanza di intelligenza ma al fatto di dover essere continuamente in movimento.
Questo spiega perché gli ESTP sono inclini ad essere diagnositcati con il "Disturbo del Deficit di Attenzione".

Nonostante siano estroversi, il loro interesse è piú nel "fare" che nel "parlare".

Ovviamente possono essere buoni conversatori, ma il loro primo istinto è di esprimersi tramite le azioni piú che le parole.
Le loro relazioni sono costruite spesso grazie ad attività condivise piuttosto che lunghe conversazioni.

Hanno la tendenza, specie nella prima parte della vita, ad interiorizzare le loro frustrazioni.
Hanno la tendenza a voler accontentare un po' tutti... al punto che possono sorvolare troppo su aspetti che non condividono.

Si troveranno quindi spesso combattuti, da un lato dal desiderio di vivere in pace e godersi il presente e dall'altro di sfogare le loro frustrazioni.
Mentre da fuori potrebbe anche non vedersi, questo dilemma spesso logora gli ESTP.

La funzione dominante degli ESTP

La funzione dominante è responsabile per il comportamento spontaneo di un individuo ed è intimamente legata al suo superpotere.
Tutte le cose che ci vengono naturali o per le quali "siamo portati" sono generalmente dominio della funzione dominante.

La funzione dominante degli ESTP è la Sensazione Estroversa (Se), che condividono con gli ESFP.

Questa funzione è responsabile per l'elaborazione di dati sensoriali e per l'attenzione al momento presente.

Ovviamente tutti i Tipi processano dati sensoriali, ma gli Se dominanti lo fanno in modo molto più veloce e ritengono molti più dettagli.
Questa è una conseguenza diretta del focalizzare la loro attenzione interamente sul momento presente.

Da sottolieare che loro nemmeno se ne accorgono... il fatto che notino tantissimi dettagli diventa evidente soltanto quando messi a confronto con altri Tipi.

Ovviamente questa "immersione" nel mondo sensoriale li rende affascinati dalle esperienze fisiche.
Sono infatti sempre pronti a fare qualcosa di nuovo, specialmente se in compagnia.

Un altro aspetto fondamentale di Se dominante è la condivisione delle esperienze.
Gli ESTP non vogliono fare cose per il gusto di farle... le vogliono condividere.

Per loro è assolutamente importante "dare" delle buone esperienze agli altri, più che riceverle loro stessi.

Si dice che Se dominante faccia apprezzare il brivido e il comfort materiale... in realtà fa apprezzare il regalare e condividere questo tipo di esperienze con gli altri.

Alcuni pensano agli ESTP come individui materialisti.
In realtà non lo sono... perché si interessano piucchealtro ad esperienze, non ad oggetti.

Molti ESTP sviluppano un gusto raffinato per cibi e bevande.
Ad alcuni piace cucinare, degustare il vino, provare nuove cucine, nuovi ristoranti.
Altri si dedicano allo sport.

Tra tutti i Tipi, gli ESTP sono quelli più inclini ad avere attegiamenti edonistici, a cambiare molti partner sessuali, a spingere la vita al limite.
In realtà questo è il risultato diretto di una Ni inferiore che non gli permette di sapere quello che vogliono dalla vita... e li fa continuare a provare, provare, provare...

A differenza degli ESFP, gli ESTP non maturano mai una funzione secondaria tale da bloccare questo tipo di comportamento.
Infatti la funzione ausiliaria degli ESTP è la logica... che poco aiuta a mantenere comportamenti "morali".

Gli ESFP invece, sviluppando un buon senso della morale, escono abbastanza presto dalla spirale edonistica generata da una Se dominante fuori controllo.

La funzione secondaria degli ESTP

La funzione secondaria è responsabile per il comportamento critico di un individuo ed è intimamente legata al suo superpotere.
Tutti gli atteggiamenti critici o di avversione al rischio sono generalmente causati della funzione secondaria.

Il Pensiero Introverso (Ti) è la funzione secondaria degli ESTP, quella che principalmente si occupa di controbilanciare l’azione della dominante Se.

Gli ESTP hanno un forte lato logico che, essendo introverso e quindi rivolto all’interno, spesso non viene notato dagli altri.

È comune notare solamente il lato giocoso e brillante dell'ESTP e ignorare quello fortemente logico.

Questo tipo di pensiero applica la logica e la ragione per stabilire veridicità o per il puro gusto di capire una determinata situazione, un sistema o un problema.

Ragionano in termini di "vero o falso", "ragionevole o assurdo" applicando soprattutto quest'ultimo ai comportamenti delle persone.

Usando Ti, l'ESTP scompone un ragionamento in frammenti e procede poi a validare la veridicità delle singole componenti.
In questo modo risce a formulare complessi pensieri e ad essere ragionevolmente sicuro che siano chiari e logici.

La Ti secondaria li può portare ad essere molto diretti quando devono fare delle critiche, semplicemente perché non badano all’impatto emotivo che ciò che dicono può avere sugli altri.
Sono bravi con il sarcasmo e l’ironia anche, di tipo cinico.

La funzione terziaria degli ESTP

La funzione terziaria è responsabile per il comportamento spontaneo ed ingenuo di un individuo ed è sia un forte tratto caratteriale che una debolezza.

Il Sentimento Estroverso (Fe) è la funzione terziaria degli ESTP.

La funzione terziaria è attiva già in età infantile e per questo motivo i giovani ESTP possono essere molto emotivi.

In età adulta Fe torna molto utile agli ESTP in quanto li aiuta a connettere con le persone e ad usare al meglio la loro Se (in modo analogo a quanto fanno gli ENFJ con le loro combinazione Fe-Se).

Con Fe, l'ESTP può moderare i toni delle sue forti opinioni logiche e far sì che gli altri li ascoltino, piuttosto che rimanere offesi da quello che altrimenti potrebbe essere interpretato come criticismo.

La funzione inferiore degli ESTP

La funzione inferiore è responsabile per le insicurezze di un individuo e per le sue più intime aspirazioni.
E' tale funzione che spesso ci ispira al cambiamento... cambiamento che però non sempre genera risultati con i quali siamo contenti.

La funzione inferiore degli ESTP è l'Intuizione Introversa (Ni).

La conseguenza più forte della Ni inferiore è il fatto di non potere e non volere prendere decisioni.

Nonostante il loro fare dinamico e la voglia di fare nuove esperienze, gli ESTP sono grandissimi procrastinatori.

Tendono ad evitare di pianificare, non perché non ne sono capaci ma perché non sanno cosa vogliono fare!
All'atto pratico, rimandano le decisioni fino a quando non sono forzati a farle.

Ecco che spesso si ritrovano ad andare con la maggioranza (condividere esperienze) e/o a osservare come stalkers che cosa fanno gli altri.

Per loro questo stile di vita non è un problema e si vantano di poter vivere "alla giornata".

In realtà, dovendo vivere in un contesto sociale, prima o poi arriveranno a scontrarsi con questa debolezza e dovranno fare i conti con il fatto che al giorno d'oggi non ci si può permettere di vivere senza far piani.

Disturbi funzionali

Il Loop degli ESTP

Il "loop" consiste nella atrofizzazione (o il mancato sviluppo) della funzione ausiliaria.
L'atrofizzazione può essere momentanea (generalmente collegata a stress) o permanente (segno di disturbi psicologici più gravi).

Quando è in loop, l'individuo ESTP si ritrova a navigare la realtà con due funzioni estroverse (Se ed Fe) e praticamente nessuna funzione introversa a fungere da freno.

In un individuo ESTP equilibrato, la funzione introversa Ti agisce da arbitro tra le funzioni estroverse Se ed Fe, filtrando e rallentando i loro effetti.
In un loop, questo equilibrio si spezza.

Gli effetti del loop si presentano in modo simile per gli ESTP (Se-Fe) e gli ENFJ (Fe-Se).

Quando in loop, gli ESTP perdono di vista ciò che conta veramente per loro e vengono totalmente assorbiti dal mondo esterno.
Sembrano vivere di più per il momento presente ed ingaggiano in un comportamento egoistico.

Gli ESTP sono persone naturalmente socievoli, ma quando sono in loop diventano quasi ansiosi se non sono intorno agli altri.
Diventano ossessionati dalle relazioni, desiderosi di essere sempre circondati dagli altri e da una sorta di attività eccitante.

In alcuni casi l'ESTP può persino diventare manipolativo, desiderando di controllare il proprio ambiente per trarre più soddisfazione possibile dalle attività in qui si butta irresponsabilemente.

Quando in loop, gli ESTP tendono inoltre a diventare materialisti.
Diventano ossessionati dalla propria immagine, rivolgendosi agli altri per valutare cosa dovrebbero fare.
Cercheranno costantemente convalida da coloro che li circondano e dal mondo esterno.

Anche il desiderio di connessione fisica può venire alterato quanto l'ESTP è in loop, risultando in un comportamento disinibito e nella ricerca di rapporti sessuali con partners diversi.

Il loop degli ESTP può culminare in un un comportamento esagerato, eccessivo, esplosivo e teatrale.
L’empatia degli ESTP muterà in un’eccessiva ricerca di attenzione, seducente quanto inappropriata, che li indurrà a cimentarsi in atteggiamenti melodrammatici, tipici del disturbo etichettato come "Disturbo Istrionico di Personalità".

Come uscire dal loop
L'unico modo per uscire dal loop è concentrarsi sulle funzioni che vengono trascurate.
L'ESTP ha bisogno di avvicinarsi al proprio mondo introverso, ovvero ripristinare l'utilizzo della funzione Ti e ricominciare a fare affidamento su se stesso e sul proprio “istinto”.

Invece di concentrarsi sul trascorrere del tempo con gli altri, l'ESTP può effettivamente beneficiare di un po 'di tempo da solo.

Deve essere più introspettivo, fare attività come leggere o scrivere e trovare modi per godersi il silenzio.
Anche videogiochi o puzzles possono aiutare a rientrare in una forma mentale più logica.

Non è un passo facile da fare, ma questo è il modo migliore per ritrovare la connessione con la propria funzione Ti.
All'inizio potrebbero sentirsi un po' in colpa (perché negano attenzione agli altri), ma nel giro di poco tempo Ti dovrebbe essere in grado di fargli recuperare il senno ed il senso di quello che è importante per il loro futuro.

Il Grip degli ESTP

Il "grip" consiste in un tentativo di affrontare le situazioni utilizzando la funzione inferiore come se fosse l'unico strumento disponibile.
Da non confondere con l'uso aspirazionale della funzione inferiore, il grip è un tentativo (di solito disperato) dai risultati deleteri per l'individuo e per la situazione in questione.

Un ESTP stressato ed in grip, si comporterà come un INFJ malsano (il suo Subconscio).

La funzione inferiore Ni prende il controllo dell'individuo ed il risultato è un continuo mettere in discussione le scelte che uno sta per fare.

Gli ESTP in grip diventano distratti e di conseguenza smemorati e sfocati.
Diventano esageratemente pessimisti e si sentono sopraffatti dalle fantasie di un disastro imminente.

Cominciano a dubitare di se stessi e si sentono soli e cupi.

Cominciano a dubitare degli altri, assumendo che tutti abbiano cattive intenzioni.
Si sentono sospettosi e paranoici.

Sono meno tolleranti e più facilmente arrabbiati e/o tristi.

Pensi di essere un ESTP?

Fai il nostro test per fugare ogni dubbio...

Vai al Test