INTJ

- LO STRATEGA -

Si prodiga nel migliorare sistemi e processi, utilizzando le sue idee innovative.

Eccelle nell'identificare e risolvere problemi. Si prodiga nel migliorare sistemi e processi, utilizzando le sue idee innovative. Ha talento nell'individuare ogni aspetto che possa essere ottimizzato, sia sul lavoro, che a casa, che sulla propria persona.

L’acronimo INTJ sta per:

  • Introverso
  • INtuitivo
  • pensante (Thinking)
  • giudicante (Judging)

Gli individui INTJ hanno un temperamento introverso, percepiscono il mondo che li circonda attraverso l’intuizione (anziché attraverso i sensi) e prendono decisioni basandosi su ragionamenti e logica (anziché sui sentimenti).

Essendo un tipo J (giudicante), l’INTJ tende a manifestare palesemente la propria preferenza di tipo T, difendendo energicamente le sue opinioni, specialmente quando si parla di prendere decisioni.

Il Tipo INTJ è il secondo Tipo più raro, ammontando ad un totale di circa il 2% della popolazione.

Il carattere degli INTJ

Gli INTJ sono estremamente intuitivi.
Loro naturale reazione ad ogni evento esterno è di immaginarne le conseguenze.
Per questo tendono a perdersi nei loro pensieri.

Da piccoli sono molto sensibili per cosa sia giusto o sbagliato (secondo il loro metro, che acquisiscono dalla famiglia e dalle loro esperienze di vita).
Tendono a dimostrare rispetto per le figure autorevoli (genitori, insegnanti, persone grandi, …).

Crescendo, maturano l’abilità di creare le loro opinioni e possono diventare appassionati lettori.
L’INTJ userà tutto quello che impara per creare nuove teorie ed invenzioni originali.

Di tutti i tipi, gli INTJ sono quelli con il carattere più indipendente.
Hanno infatti un grande bisogno di autonomia e lavorano meglio da soli che in gruppo.

Alcuni INTJ famosi...

Lo Stack cognitivo

Funzioni cognitive INTJ

PosizioneINTJ
1Primaria / Dominante / EroeNi
2Secondaria / Ausiliaria / Genitore buonoTe
3Terziaria / BambinoFi
4Inferiore / AspirazionaleSe
5OpponenteNe
6Genitore CriticoTi
7TruffatoreFe
8Demone / TrasformativaSi
Non sai cosa sia di preciso lo stack cognitivo?
Clicca qui per scoprirlo.

Il superpotere degli INTJ

Gli INTJ sono estremamente intuitivi, pragmatici, e razionali.

Hanno una forza di volontà fuori dal comune e sono capaci di immaginare conseguenze a lungo termine, soprattutto per situazioni che coinvolgono processi e sistemi (piuttosto che altre persone).

Hanno eccellenti capacità di sintesi che li rende in grado di individuare l’essenza delle cose e di convertire complessi concetti in una forma più semplice che possono poi condividere con gli altri.

Tipicamente, l’individuo INTJ eccelle nell'identificare e risolvere problemi.
Si prodiga nel migliorare sistemi e processi, utilizzando le sue idee innovative. Ha un impareggiabile talento nell'individuare ogni aspetto che possa essere ottimizzato, sia sul lavoro che nella propria routine giornaliera.

Tra tutti i tipi di personalità, l’INTJ è l’unico in grado di intraprendere qualsiasi carriera, hobby, impresa e raggiungere un buon livello di successo. Questo fa sì che gli INTJ si dedichino ad un sacco di attività ed interessi diversi e, nel mezzo del cammin della loro vita, si ritrovino ad avere una visione d'insieme che è generalmente più vasta di quella che hanno gli altri tipi psicologici.

Gli INTJ sono estremamente resilienti.
Data la loro forza di volontà e pragmatismo, gli INTJ sono statisticamente meno soggetti a depressione e a commettere suicidio.

Le debolezze degli INTJ

Dato che la loro naturale reazione ad ogni evento esterno è di immaginarne le conseguenze, gli INTJ spesso tendono a perdersi nei loro pensieri.

Nel risolvere un problema, spesso gli INTJ tralasciano dettagli importanti e finiscono per commettere errori grossolani ed imbarazzanti.
Questo è un effetto collaterale della loro intuizione, che li porta a cominciare a lavorare alla risoluzione del problema prima di aver acquisito tutte le informazioni necessarie.

Un INTJ “maturo” sà che deve sempre ricontrollare le sue conclusioni, specialmente per quanto riguarda i fatti e le ipotesi assunte in partenza.

Gli INTJ hanno una pessima attenzione per i dettagli.
Hanno anche una pessima memoria, dovuta probabilmente al fatto che sono quasi sempre distratti a causa del processo intuitivo non si spegne mai nella loro testolina.

L'individuo INTJ ha bisogno di libertà e può trovarsi in situazioni dove le limitazioni imposte dalla società gli vanno molto strette.

L’INTJ ha scarsa sensibilità per le emozioni, proprie e degli altri.
Per lui essere efficienti e risolvere i problemi alla radice è più importante che far sì che tutti siano contenti.
Questo ovviamente può far ritrovare l’individuo INTJ in condizioni dove la sua opinione viene fortemente giudicata.

A questo punto è importante sottolineare che un INTJ si offende facilmente e, quando ciò accade, si ritira nel suo guscio per auto-difesa.
In simili circostanze questo comportamento viene facilmente frainteso e scambiato per arroganza e disinteresse verso l’opinione degli altri… quando invece è proprio il contrario: l’INTJ prende le cose talmente a cuore che rimane profondamente offeso!

Questo meccanismo è quello che a lungo andare ha generato lo stereotipo dell’INTJ come persona fredda e calcolatrice, che non viene mai scosso dalle emozioni.

La realtà è ben diversa e gli INTJ sono spesso internamente tormentati dal fatto di essere frequentemente incompresi.
Non a caso, la maggioranza dei “cattivi” nei film e cartoni animati sono modellati sull'archetipo dell’INTJ: persone estremamente intelligenti e capaci che - incompresi - finiscono per prendere una strada sbagliata e si arruolano nelle forze del Male (Magneto, Voldemort, Moriarty, Hannibal Lechter, Tywin Lannister, Megamind, …).

La probabilità che un INTJ finisca in una relazione difficile, tossica o abusiva è del 72%

Le relazioni degli INTJ

Come tutti gli altri tipi di personalità, gli INTJ hanno un livello di compatibilità diversa con ciascuno dei 16 tipi.

Scegliendo senza un preciso criterio, la probabilità che un INTJ trovi la sua anima gemella è inferiore al 3%.

Per una compatibilità perfetta, l'INTJ ha bisogno di trovare un partner la cui attenzione sia rivolta verso il futuro e dotato di una mente prettamente logica.

Senza una guida, la probabilità che un INTJ finisca in una relazione difficile, tossica o abusiva è del 72%.

Se ti interessa sapere di più su come trovare la relazione perfetta, clicca sul bottone qui sotto e visita la pagina "Compatibilità e Relazioni".

Le 4 parti della mente di un INTJ

Secondo una recente teoria di J.Beebe, ogni individuo ha accesso a 4 Tipi di personalità.

In pratica, la nostra mente è composta da 4 parti distinte, ognuna collegata ad un tipo di "coscienza" diversa:

  • Ego;
  • Subconscio;
  • Inconscio;
  • Super.Ego.

Di queste 4 parti, due sono estroverse e due sono introverse...

Quindi, indipendentemente da quale sia la il tuo tipo di personalità dominante, puoi sempre accedere facilmente ad almeno un altro Tipo con un temperamento diverso.

NOTA: questo spiega perché ci comportiamo in modo diverso in circostanze diverse o in presenza di persone con le quali abbiamo un diverso grado di confidenza!

Quando parliamo di un Tipo INTJ, ci riferiamo alla sua personalità dominante: l'Ego.

Queste sono le 4 parti della mente di un INTJ

INTJ

Ego

ESFP

Subconscio

ENTP

Inconscio

ISFJ

Super.Ego

Questo significa che, in alcune situazioni, un individuo INTJ esibirà caratteristiche tipiche di individui ESFP, ENTP, o ISFJ.

Significa inoltre che un INTJ si estroverge in un ESFP o in un ENTP... non in un ENTJ !!!

Un INTJ si estroverge in un ESFP o in un ENTP... non in un ENTJ !!!

La personalità del Subconscio ESFP può essere "indossata" a comando, di solito in situazioni dove l'individuo INTJ ha a che fare con estranei e non si sente abbastanza confidente.

La personalità dell'Inconscio ENTP emerge spontaneamente ogni qualvolta l'individuo INTJ si trova in difficoltà o ha necessità di essere iper-critico.

NOTA: nell'ambiente di lavoro, tutti tendiamo a mostrare di più il nostro lato inconscio.

In genere, la personalità dell'Ego Superfluo si manifesta molto raramente.
Un INTJ equilibrato non si dovrebbe mai comportare come un ISFJ.

Per ridurre lo stress e vivere una vita felice è importante operare il più possibile nei limiti del nostro Ego.

Pensieri di un INTJ...

Non capisco come la maggior parte della gente possa essere così superficiale.
Veramente... prendono decisioni senza aver passato abbastanza tempo a analizzare il problema.
A volte prendono decisioni senza valutarne assolutamente le conseguenze... lo trovo a dir poco infantile.
Poi sono così attaccati ai sentimenti e alle opinioni degli altri... non capisco come sia utile a lungo termine.
Uno dovrebbe applicarsi per far funzionare meglio il sistema e poi è il sitema che si prende cura di tutto.
Se non funziona a dovere, troviamo il problema e lo aggiustiamo... così funzionerà meglio.
...e chi non è daccordo con questa soluzione... beh, quella è la porta.
Inutile prendersela troppo con le persone o cercare di convincerle. La maggior parte di loro non ha l'interesse per ascoltare... o il cervello per comprendere.
Meglio discutere con le macchine. Loro almeno si comportano come ti aspetteresti. dialogo interno di un INTJ

Gli INTJ in dettaglio

Come gli altri Introversi Intuitivi, gli INTJ sono interessati a guardare la globalità delle cose e andare oltre alle apparenze e le superficialità.

Danno poco credito nelle opinioni degli altri o degli «esperti», preferendo guardare dentro di sé per trovare le risposte.

Sentono di possedere gli strumenti e l’introspezione necessaria per determinare la verità indipendentemente dagli altri.

Quando consultano il mondo esterno per le informazioni, buona parte delle volte è per il gusto di confermare le proprie convinzioni.

A causa di questa forza della mente, volontà e introspezione, gli INTJ sono i teorici piú produttivi tra tutti i Tipi psicologici.

Gli INTJ spesso si mostrano come austeri e impassibili, mostrando una scarsa espressività emozionale.
Combinato con l’aria da eruditi che spesso presentano, possono essere visti come intellettuali snob o elitari.

Al di là della possibile arroganza, il fatto che siano molto intelligenti è spesso fondato.
Non solo gli INTJ hanno in genere un QI elevato (secondi solo agli INTP), ma sono generalmente ben informati, mostrando una vasta cultura e una memoria notevole (su ciò che interessa loro).

Gli INTJ maneggiano la razionalità e il linguaggio come spade.
Sono in grado di mostrare un lessico e una precisione impressionanti nel parlare.

È difficile scoraggiarli dall’esprimere direttamente e fermamente i loro punti di vista.
Possono sembrare addirittura dogmatici o chiusi di mente per quanto sono decisi... ma non lo sono affatto!

Al contrario, sono uno tra i tipi con la più grande apertura mentale.

L'apertura mentale è fondamentale per un INTJ.
Lui capisce che essere trovato in difetto e dovrer ripartire da capo, è meglio che rimanere infangato in una teoria sbagliata... è più efficiente.

Per questo gli INTJ sventolano le loro teorie con una apparente impavidità.
In realtà, potebbero non essere del tutto convinti del loro modello ma sanno che condividerlo con il mondo lo metterà alla prova e potranno testarne la validità più in fretta.

Questo non vuol dire che non siano cauti e precisi.
Infatti sono dei maniaci della perfezione e talvolta si perdono nei dettagli per cercare di realizzare "un'opera d'arte".
Poi, in nome dell'efficienza e della velocità di implementazione, si spingono a chiudere il tutto con un bel fiocco e consegnano al mondo il loro lavoro.

Ci sono una serie di leggende metropolitane legare all'Intuizione Introversa (la loro funzione dominante).
Spesso viene descritta come una "magica funzione" che consegna visioni nei sogni... si dice che gli INxJ pensino a immagine invece che a parole...

In realtà, da INTJ incallito e con diversi successi (visioni) alle spalle, ti posso dire che niente di tutto ciò corrisponde al vero.
Semplicemente passiamo così tanto tempo a pensare che ammassiamo migliaia e migliaia di ore di scenari simulati nella nostra testa.
Alla fine della fiera uno trova quello che funziona... ed è vero che di solito ti salta in mente mentre fai la doccia... ma è il risultato di un lungo processo di ricerca che avviene di continuo nella nostra testolina... e ti assicuro, non è per niente divertente perché occupa una grossa parte del nostro essere.
Questo processo (la vocina Ni in testa) è sempre acceso e ha il sopravvento sulla percezione della realtà, sulle relazioni, sui bisogni corporei, su ogni cosa che gli altri tipi considerano importante.
Ni crea, ma anche distrugge.
Quindi, sarà anche una cosa "magica", ma il prezzo da pagare per usare quella magia è molto alto.

Gli INTJ vivono nel mondo delle idee e della pianificazione strategica.
Tra le cose che valutano di più ci sono la competenza, l’intelligenza e la conoscenza.

Sono perfezionisti, con una capacità apparentemente infinita di migliorare qualsiasi cosa catturi il loro interesse.

Quello che li previene dal rimanere impantanati in questa rincorsa alla perfezione è il pragmatismo così caratteristico del loro temperamento e la costante valutazione delle conseguenze delle loro azioni.

Questo causa una indipendenza di pensiero assolutamente inusuale, liberando le persone con questo temperamento dai vincoli di qualsiasi autorità, convenzione o opinione fine a se stessa.

Ogni autorità, sia essa basata sulla posizione, sui titoli, sul grado, sulle pubblicazioni, non ha alcuna forza che non sia quella delle idee che rappresenta.

Slogan, dottrine, dogmi non hanno alcuna presa sugli INTJ.
Se un idea o posizione gli appare condivisibile sarà adottata, altrimenti no e non importa chi la ha presentata o l’appoggia.

Come per gli INTP, l’autorità in se non ha alcun valore per gli INTJ.

Questo non significa che ignorino le regole, infatti gli INTJ tendono a rispettarle per non fare torto a nessuno... ma quando le ritengono insensate sono pronti a riscriverle.

Pur essendo aperti a tutte le nuove idee, diversamente dagli INTP, gli INTJ non inseguono mere teorie ma sono ossesionati con l'impatto che tale teoria può avere sul mondo reale.
L’interesse primario di un INTJ non è la piena comprensione di un concetto ma la sua applicazione pratica.

Gli INTJ sono conosciuti come i "Sistemisti", forse perché posseggono l’inusuale combinazione di immaginazione ed affidabilità unite a questo desiderio di concludere.

Sul lavoro abbracciano gli obiettivi dell’istituzione molto seriamente e si sforzano continuamente per raggiungerli.
Questo li rende collaboratori impegnati e leali, e leali al sistema piuttosto che alle persone che lo compongono.

Così se le persone vanno e vengono, gli INTJ non hanno grandi difficoltà, diversamente dagli NF, che legano la loro lealtà più alle persone che al sistema.

Gli INTJ, solitamente, tendono a mettere in luce gli aspetti positivi ed evitare i commenti inutilmente negativi: sono interessati all’evoluzione del sistema, non a dolersi degli errori passati.

Gli INTJ possono essere molto severi con se stessi e con gli altri durante un progetto.
Chiunque batta la fiacca, inclusi i superiori, perderà il loro rispetto, e ne sarà quasi sempre informato.

Talvolta alcuni INTJ hanno anche mostrato di prendere decisioni critiche senza consultare i superiori o i colleghi (incluso il sottoscritto).

D’altra parte, tendono ad essere scrupolosi e imparziali nel riconoscere i contributi individuali che hanno concorso in un progetto, e hanno il dono di afferrare opportunità che la maggioranza delle persone non riescono neppure a riconoscere.

Gli INTJ sono leader naturali, sebbene di solito preferiscano rimanere dietro le quinte finché non ritengano realmente necessario assumere la guida.

Quando ricoprono questo ruolo sono tipicamente molto efficaci, perchè hanno la capacità di vedere obiettivamente la realtà delle situazioni e sono sufficientemente duttili per cambiare le cose che non funzionano bene.

L’interesse maggiore degli INTJ verso il mondo esterno è il prendere decisioni, esprimere giudizi e mettere ogni cosa incontrino sul loro cammino in forma chiara, comprensibile e razionale.

L'INTJ ha bisogno di essere messo nella condizione di prendere decisioni.
Quando la sua libertà di decisione viene fortemente limitiata, l'INTJ tenderà ad introvergersi bruscamente ed inizierà a pensare che è il momento di cambiare aria.

Con gli estranei, gli INTJ si contraddistinguono per il loro comportamento estremamente controllato.
Non prendono mai l’iniziativa per primi e mantengono una grande distanza.

Talvolta questa maschera inespressiva può venire sollevata durante una conversazione ispirata... e un emozionalità inattesa può emergere: i loro occhi brilleranno di una luce viva e la loro passione crescerà al progredire della discussione... ma anche in questo caso un INTJ cercherà di mantenere il suo autocontrollo (ci mancherebbe altro che far trasparire un po di sentimenti!).

Le relazioni interpersonali, sono il tallone d’Achille degli INTJ.

Dato il loro pragmatismo ed il loro continuo processare idee, non sono assolutamente in grado di parlare del più e del meno.
Le conversazioni di un INTJ tendono sempre ad essere impegnate... e questo ovviamente non funziona in tutti gli ambienti.

Sono capaci di un comportamento profondamente altruista verso le persone che amano e sono incredibili romantici.
...ma al di là di una strettissima cerchia di perosone, tutti gli altri vedono una persona piuttosto fredda.

Gli INTJ sono infatti estremamente riservati.
Possono essere così impassibili da renderli facilmente incompresi e mal giudicati.

E come se non bastasse, dietro questa dura scorza sono solitamente (e nascostamente) ipersensibili ai segnali di rifiuto che potrebbero provenire dagli altri, in particolar modo da coloro a cui tengono di più.

...a dire il vero è il contrario... la scorza viene dall'essere stati feriti più e più volte.

La funzione dominante degli INTJ

La funzione dominante è responsabile per il comportamento spontaneo di un individuo ed è intimamente legata al suo superpotere.
Tutte le cose che ci vengono naturali o per le quali "siamo portati" sono generalmente dominio della funzione dominante.

La funzione dominante degli INTJ è l'Intuizione Introversa (Ni), che condividono con gli INFJ.
La funzione Ni dominante è la più rara, e come tale la più incompresa.

Essenzialmente gli INxJ vivono con la testa proiettata nel LORO futuro.
Questo li rende particolarmente "assenti" durante la maggior parte del tempo.

La differenza rispetto ad una Ne dominante (che troviamo negli ENxJ) è che quest'ultima, essendo estroversa, tende and includere gli altri nelle sue "simulazioni".
Per questo, chi usa Ne rimane in qualche modo sempre consapevole di che cosa accade intorno a lui.

Al contrario, gli INxJ si lanciano in simulazioni mentali che sono completamente disconnesse dal presente.

Il "problema" più grosso della Ni è che è molto veloce e completamente incontrollabile.
Questo significa che gli INxJ si "assentano" ancor prima che il flusso dei dati sia terminato.

In altre parole, gli INxJ (specialmente gli INTJ) tendono ad arrivare a conclusioni prima di avere in mano tutti i fatti.
Questa tendenza è estremamente frustrante per loro e devono imparare a conviverci, a rallentare il loro "trarre le somme".

Per gli INFJ questo risulta in qualche modo più semplice, perché la loro Fe ausiliaria li tiene connessi alle persone.
Gli INTJ devono invece imparare a mordersi la lingua e a rivedere le ipotesi (e i fatti da cui sono partiti) prima di aprire bocca.

La funzione Ni regala capacità di sintesi e la "percezione" innata di come funzionano le cose.

Gli INxJ sono capaci di guardare un oggetto o un meccanismo (anche un sistema) e di capire, senza alcuno sforzo, come è costruito e come funziona.

Inoltre, sono capaci di rimuovere tutte le informazioni superflue mantenendo soltanto l'informazione essenziale a descrivere l'oggetto (sistema, meccanismo, ...) ed il suo funzionamento... da qui la capacità di sintesi.

Sono imbattibili nel comprendere sistemi complessi e scomporli in concetti più semplici per spiegarli agli altri.

Dulcis in fundo, Ni conferisce agli INxJ un'enorme forza di volontà... per la quale devono però pagare il prezzo di un'enorme necessità di indipendenza ed autonomia.

Entrambi gli aspetti (forza di volontà ed indipendenza) sono legati alla capacità di immaginare con estrema chiarezza il loro futuro.
Infatti, la loro "visione" è spesso così chiara e tangibile che non hanno problemi a muovere montagne per farla diventare una realtà... ed ovviamente tutto questo richiede la possibilità di agire in completa indipendenza.

La funzione secondaria degli INTJ

La funzione secondaria è responsabile per il comportamento critico di un individuo ed è intimamente legata al suo superpotere.
Tutti gli atteggiamenti critici o di avversione al rischio sono generalmente causati della funzione secondaria.

Il Pensiero Estroverso (Te) è la funzione secondaria degli INTJ, quella che principalmente si occupa di controbilanciare l’azione e i giudizi della dominante Si.

Lo scopo principale della funzione Te negli INTJ è quello di vagliare le informazioni che arrivano dalle funzioni Ni e Fi.

Te si sviluppa nella tarda adolescenza come meccanismo di protezione per un individuo che sarebbe altrimenti troppo ingenuo e credulone, esposto alla mercé di tutti coloro che vogliono trarne vantaggio.

Negli IxTJ, Te si occupa dunque di raccogliere fatti ed informazioni e creare ipotesi e convinzioni a supportare o scartare ciò che viene proposto da Ni e Fi.

Una volta che Te si è stabilita come funzione ausiliaria a pieno titolo, gli INTJ diventano ossessionati con lo sviluppo di procedure e sistemi che possano aiutare la funzione dominante Ni a migliorare il mondo esterno.

Gli INTJ sono inarrestabili inventori. La loro attenzione è rivolta a sistemi e processi ed il loro intento è quello di migliorarne l'efficienza, modificando a volte l'intera struttura.

Utilizzeranno inoltre Te per smorzare la voce di Fi... che a volte fa troppo male ed è meglio non ascoltarla.

La funzione terziaria degli INTJ

La funzione terziaria è responsabile per il comportamento spontaneo ed ingenuo di un individuo ed è sia un forte tratto caratteriale che una debolezza.

Il Sentimento Introverso (Fi) è la funzione terziaria degli INTJ.

Data la loro forte pragmaticità, comunemente si pensa che abbiano un cuore di ghiaccio... ma niente potrebbe essere più falso!
Infatti, gli IxTJ sono molto permalosi e i loro sentimenti possono essere feriti molto facilmente.

Questa è una conseguenza diretta dell'avere la funzione Fi in posizione terziaria.
Infatti, in questa posizione, il sentimento introverso si manifesta in maniera molto infantile e vulnerabile.

Gli IxTJ possono essere molto ingenui. Tendono infatti a fidarsi di tutti... e questo a lungo andare li ferirà talmente tanto che svilupperanno la dura scorza di Te secondaria, quel pragmatismo asettico per il quale sono conosciuti.

E' importante però capire che, alla base, sono individui molto sensibili ed il loro fare rigido è semplicemente un meccanismo di autodifesa.

Per questoo, gli IxTJ sono estremamente attenti a non arrecare danno o offesa agli altri.

Sono molto idealisti (ingenuamente idealisti) e talvolta sono capaci di mettere la morale davanti al tornaconto personale.

Sono fondamentalmente romantici e molto sensibili alle proprie emozioni anche se, per non essere feriti o giudicati, preferiscono distaccarsene ed agire razionalmente.

Con il tempo sviluppano una vera e propria ossessione a nascondere le proprie emozioni e le proprie reazioni.
Si convincono che l'unico modo sostenibile di vivere la vita sia quello di ignorare le emozioni e prendere decisioni razionali.

Sono in gradi di capire l'emotività delle persone, semplicemente decidono di ignorarla ...comportamento che, se estremizzato, può essere visto come sociopatico quando invece non lo è affatto.

Infine, visto il carattere infantile della Fi terziaria, gli IxTJ hanno bisogno di riconoscimento per il proprio lavoro e il raggiungimento dei loro traguardi. In altre parole,

La funzione inferiore degli INTJ

La funzione inferiore è responsabile per le insicurezze di un individuo e per le sue più intime aspirazioni.
E' tale funzione che spesso ci ispira al cambiamento... cambiamento che però non sempre genera risultati con i quali siamo contenti.

La funzione inferiore degli INTJ è la Sensazione Estroversa (Se).

A causa della loro velocissima Ni, gli INxJ hanno una pessima attenzione per i dettagli.
Non è che non li vedano, è che proprio non ci provano nemmeno!

Essendo la loro mente assente per la maggior parte del tempo, tutto quello che è legato alla sfera dei sensi viene enormemente trascurato.

Gli INxJ impareranno (a forza di prendere testate nel muro) che a volte i dettagli sono importanti e vale la pena di rallentare per vederli ed apprezzarli.

Allo stesso modo, gli INxJ (specialmente gli INTJ) hanno grossi problemi di memoria... semplicemente perché non prestano abbastanza attenzione a cosa accade intorno a loro.

Non è insolito per in INTJ di essere così assente da non accorgersi che qualcuno gli sta parlando.

In fatto di esperienze, li INxJ non sono molto avventurosi.
Gli piace avere una routine... perché hanno cose da fare e non possono certo interrompere il loro pensare per andare a fare qualche attività insignificante.

...o questo almeno è quello che dicono a sé stessi.

Di fatto, amano fare esperienze... ma per loro è molto faticoso "spengnere" la Ni che li tiene così tanto occupati.
Per gli INxJ, immergersi in esperienze sensoriali è un modo eccellente per dare un po' di riposo al loro povero cervello che viene sempre usato in overdrive.

Una volta "partiti", gli INTJ possono essere molto avventurosi e sprezzanti del pericolo... questo finché riescono a tenere Ni spenta. Infatti, non appena si rinverranno, cominceranno a valutare le conseguenze delle loro azioni e probabilmente finiranno per darsi una calmata molto in fretta.

Disturbi funzionali

Il Loop degli INTJ

Il "loop" consiste nella atrofizzazione (o il mancato sviluppo) della funzione ausiliaria.
L'atrofizzazione può essere momentanea (generalmente collegata a stress) o permanente (segno di disturbi psicologici più gravi).

Quando è in loop, l'individuo INTJ si ritrova a navigare la realtà con due funzioni introverse (Ni ed Fi) e praticamente nessuna funzione introversa a fungere da freno.

In un individuo INTJ equilibrato, la funzione estroversa Te agisce da arbitro tra le funzioni introverse Ni ed Fi, filtrando e rallentando i loro effetti.
In un loop, questo equilibrio si spezza.

Gli effetti del loop si presentano in modo simile per gli INTJ (Ni-Fi) e gli ISFP (Fi-Ni).

Quando in loop, un INTJ diventa incapace di agire.
La sua tendenza è quella di introvergersi, di chiudersi ed isolarsi dal mondo esterno.

Alla base di questo comportamento c'è un'ossessione sulle conseguenze delle proprie azioni.

Bloccato tra Ni ed Fi, l'INTJ in loop non può fare a meno che pensare al suo futuro e come ogni suo movimento, ogni sua azione, potrebbe risultare in situazioni che andrebbero a danneggiare la sua reputazione.

Gli INTJ in loop possono diventare paranoici e preoccuparsi enormemente per cose di poco conto.

Quando in loop, la loro reputazione e il "fare la cosa giusta", assumono un'importanza spropositata.

Come uscire dal loop
L'unico modo per uscire dal loop è concentrarsi sulle funzioni che vengono trascurate.
L'INTJ ha bisogno di avvicinarsi al mondo estroverso, ovvero ripristinare l'utilizzo della funzione Te e ricominciare a fare affidamento sugli stimoli esterni.

Il modo migliore per l'INTJ per interrompere il loop è rivolgere l'attenzione verso l'esterno e smettere di commiserarsi.

L'INTJ ha bisogno di passare del tempo con le altre persone e di ingaggiare la sua funzione Te.

Attività di gruppo che richiedano l'uso della ragione possono aiutare enormemente a far ritrovare all'INTJ in loop la sua razionalità... e a ripristinare la stima in sé stesso.

Il Grip degli INTJ

Il "grip" consiste in un tentativo di affrontare le situazioni utilizzando la funzione inferiore come se fosse l'unico strumento disponibile.
Da non confondere con l'uso aspirazionale della funzione inferiore, il grip è un tentativo (di solito disperato) dai risultati deleteri per l'individuo e per la situazione in questione.

Un INTJ stressato ed in grip, si comporterà come un ESFP malsano (il suo Subconscio).

L'INTJ in grip tralascerà completamente il considerare le conseguenze del suo comportamento.

Diventerà spericolato, possibilmente arrogante.
Potrà ingaggiare in un comportamento edonistico, ricercando semplice piacere fisico per il puro gusto di farlo.

Potrà focalizzare la sua attenzione su costosi oggetti di lusso o tech gadgets (acquisto che altrimenti non considererebbe mai, troppo inefficiente) o potrà diventare ossessionato dalla sua immagine.

Inoltre, si comporterà come una star e tenderà ad attirare l'attenzione... in modo a volte stupido e ridicolo.

Nessuno di questo comportamenti è utile... per cui questo è davvero un grip pericoloso.

Pensi di essere un INTJ?

Fai il nostro test per fugare ogni dubbio...

Vai al Test