INTP

- IL RICERCATORE -

In genere ha un quoziente intellettivo molto elevato. E' imbattibile nell'analisi di problemi da un punto di vista logico.

Eccelle nell'analisi di problemi da un punto di vista logico. Interessato principalmente a teorie e problemi relativi a sistemi, processi o leggi universali. In genere ha un quoziente intellettivo molto elevato.

L’acronimo INTP sta per:

  • Introverso
  • iNtuitivo
  • pensante (Thinking)
  • Percettivo

Gli individui INTP hanno un temperamento introverso, percepiscono il mondo che li circonda attraverso l’intuizione (anziché attraverso i sensi) e prendono decisioni basandosi su ragionamenti e logica (anziché sui sentimenti).

Essendo un tipo P (percettivo), l’INTP tende a manifestare la propria preferenza di tipo N anziché la preferenza di tipo T. Rimane quindi quindi generalmente aperto ad acquisire informazioni e tende a procrastinare il prendere decisioni.

Il Tipo INTP è uno dei Tipi più rari per diffusione (il terzo tipo più raro), ammontando ad un totale di circa il 3% della popolazione.

Il carattere degli INTP

Gli INTP hanno una logica di ferro.
Da piccoli tendono ad essere ubbidienti e a seguire le regole.
Tendono a dimostrare rispetto per le figure autorevoli (genitori, insegnanti, persone grandi, …) ed hanno una buona memoria.

Da bambini appaiono molto chiusi, sempre impegnati a leggere o a imparare qualcosa.

Crescendo maturando l’abilità di immaginare scenari ipotetici, quasi a mettere in discussione la realtà che si trovano di fronte. Diventano spesso iper-critici e mettono in questione tutto e tutti.

Alcuni INTP famosi...

Lo Stack cognitivo

Funzioni cognitive INTP

PosizioneINTP
1Primaria / Dominante / EroeTi
2Secondaria / Ausiliaria / Genitore buonoNe
3Terziaria / BambinoSi
4Inferiore / AspirazionaleFe
5OpponenteTe
6Genitore CriticoNi
7TruffatoreSe
8Demone / TrasformativaFi
Non sai cosa sia di preciso lo stack cognitivo?
Clicca qui per scoprirlo.

Il superpotere degli INTP

Gli INTP sono persone molto indipendenti con la passione per i problemi logici.

Tipicamente l’individuo INTP ha un quoziente intellettivo molto elevato. Non è raro che un INTP focalizzi il suo interesse in un campo molto particolare che è “troppo tecnico” per il resto del mondo.
Gli INTP sono imbattibili nell’applicazione di principi logici… sono dei veri e propri “nerds”.

Le debolezze degli INTP

A causa della loro propensione per la logica, gli INTP hanno una scarsa dirittura morale.
Questo perché ragionano in termini di “vero/falso” piuttosto che “giusto/sbagliato”.
Un INTP non avrà problemi a prendere una decisione poco etica se è la decisione più logica da prendere.

Gli INTP possono essere molto testardi nel difendere la loro posizione dettata da principi logici, al punto da apparire stupidi ed infantili alle altre persone.

Gli INTP vivono in un mondo di possibilità, pertanto hanno difficoltà a tenere i piedi per terra e ad essere consapevoli di cosa succede intorno a loro. Generalmente hanno una pessima attenzione per i dettagli.

Passano molto tempo da soli, lavorando sulle cose di loro interesse.
Per questo possono diventare socialmente emarginati, sebbene siano fondamentalmente individui empatici.

La probabilità che un INTP finisca in una relazione difficile, tossica o abusiva è del 67%

Le relazioni degli INTP

Come tutti gli altri tipi di personalità, gli INTP hanno un livello di compatibilità diversa con ciascuno dei 16 tipi.

Scegliendo senza un preciso criterio, la probabilità che un INTP trovi la sua anima gemella è inferiore al 2%.

Per una compatibilità perfetta l'INTP ha bisogno di trovare un partner lungimirante e con l'attenzione proiettata verso il futuro, empatico ed aperto a condividere le proprie emozioni.

Senza una guida, la probabilità che un INTP finisca in una relazione difficile, tossica o abusiva è del 67%.

Se ti interessa sapere di più su come trovare la relazione perfetta, clicca sul bottone qui sotto e visita la pagina "Compatibilità e Relazioni".

Le 4 parti della mente di un INTP

Secondo una recente teoria di J.Beebe, ogni individuo ha accesso a 4 Tipi di personalità.

In pratica, la nostra mente è composta da 4 parti distinte, ognuna collegata ad un tipo di "coscienza" diversa:

  • Ego;
  • Subconscio;
  • Inconscio;
  • Super.Ego.

Di queste 4 parti, due sono estroverse e due sono introverse...

Quindi, indipendentemente da quale sia la il tuo tipo di personalità dominante, puoi sempre accedere facilmente ad almeno un altro Tipo con un temperamento diverso.

NOTA: questo spiega perché ci comportiamo in modo diverso in circostanze diverse o in presenza di persone con le quali abbiamo un diverso grado di confidenza!

Quando parliamo di un Tipo INTP, ci riferiamo alla sua personalità dominante: l'Ego.

Queste sono le 4 parti della mente di un INTP

INTP

Ego

ESFJ

Subconscio

ENTJ

Inconscio

ISFP

Super.Ego

Questo significa che, in alcune situazioni, un individuo INTP esibirà caratteristiche tipiche di individui ESFJ, ENTJ, o ISFP.

Significa inoltre che un INTP si estroverge in un ESFJ o in un ENTJ... non in un ENTP !!!

Un INTP si estroverge in un ESFJ o in un ENTJ... non in un ENTP !!!

La personalità del Subconscio ESFJ può essere "indossata" a comando, di solito in situazioni dove l'individuo INTP ha a che fare con estranei e non si sente abbastanza confidente.

La personalità dell'Inconscio ENTJ emerge spontaneamente ogni qualvolta l'individuo INTP si trova in difficoltà o ha necessità di essere iper-critico.

NOTA: nell'ambiente di lavoro, tutti tendiamo a mostrare di più il nostro lato inconscio.

In genere, la personalità dell'Ego Superfluo si manifesta molto raramente.
Un INTP equilibrato non si dovrebbe mai comportare come un ISFP.

Per ridurre lo stress e vivere una vita felice è importante operare il più possibile nei limiti del nostro Ego.

Pensieri di un INTP...

Più di ogni altra cosa voglio che tutto abbia un senso.
Spesso mi sento come se le persone che mi circondano prendessero decisioni basate su criteri totalmente irrazionali... e questo per me è assolutamente incomprensibile.
E' difficile capire come sia possibile che gli manchi il basilare senso della logica. Io sono diverso.
Mi piace lavorare con i sistemi, specialmente teorici, di idee, che rappresentano concetti interessanti.
Più sono complessi e intercorrelati, meglio è.
C’è qualcosa di affascinante nel costruire e definire dei sistemi o delle teorie, lo trovo molto appagante.
È molto importante per me che tutto sia giusto e coerente. Se sento che non lo è, cercherò di scoprire dove è che il ragionamento è sbagliato e lo spiegherò poi in dettalio.
Mi sforzo molto per raggiungere la massima chiarezza e la precisione concettuale quando parlo con gli altri, e mi aspetto che loro facciano lo stesso.
Se non posso stabilire una definizione chiara di un'idea, come posso collegarla in modo significativo a qualsiasi altra cosa? dialogo interno di un INTP

Gli INTP in dettaglio

L’INTP cerca di scoprire la verità e costruirsi una visione del mondo corretta, partendo dalle fondamenta.

Gli INTP, sono riluttanti a basare i loro giudizi sulle opinioni altrui, inclusi i cosiddetti "esperti". Per qualche ragione, gli INTP vedono sé stessi come i piú affidabili arbitri della verità.

Sono spinti a verificare tutti i fatti che gli vengono proposti come "veri". Inoltre, il loro pensiero di tipo "deduttivo" li rende ossessionati nel verificare le ipotesi che fanno (o quelle fatte dagli altri).

Questo può portare gli altri a vederli come arroganti o elitari, e possono avere l'impressione che l'INTP li veda come meno intelligenti.

A dire la verità il comportamento dell'INTP è solitamente ingenuo e genuinamente rivolto a scoprire cosa sia vero e cosa sia falso. Poco ha a che fare con chi ha fatto l'ipotesi e quindi non c'è da prendersela troppo se si cade vittima dell'inquisizione i un INTP.

Come agli altri intuitivi, agli INTP interessano gli schemi e le teorie.

Sono risoluti nel trovare temi che unificano vari argomenti, verità metafisiche che spieghino l’essenza delle cose. Per loro, la vita quotidiana e materiale è di minore importanza rispetto all trovare le regole che governano la vita stessa ed il comportamento delle persone.

Gli INTP sono molto interessati nel discutere idee e nello scoprire quali sono le motivazioni, gli interessi, le propensioni degli altri.

Nel loro viaggio intellettuale, sentono di dover sviluppare un certo grado di conoscenza dell'insieme prima di poter essere competenti in una delle parti specifiche.

Per questo, gli INTP si interessano spesso di temi come la fisica, la filosofia, la religione, la matematica, la psicologia, la teoria dell'evoluzione... giusto per nominarne alcuni.

L'INTP appare originale, strambo, brillante e avvincente. E' il classico nerd che vedi nelle serie televisive.

Gli INTP hanno un certo charme e affabilità, specie quando discutono di argomenti che li interessano: diventano conversatori stimolanti, le loro menti attive possono collegare gli argomenti ad altri, portando a considerare varie sfaccettature.

Se sono disinteressati, invece, si isoleranno e probabilmente rimarranno in disparte lavorando a qualche progetto che non li fa dormire da tempo.

L’INTP può essere ansioso e consapevole di esserlo. È comune che abbia dei tratti nervosi, che mostri di non essere a suo agio in alcune situazioni.

Spesso evita il contatto visivo, poiché uno sguardo particolarmente pressante può renderlo incapace di continuare la comunicazione.

Gli INTP hanno difficoltà ad esprimere a parole il contenuto delle loro menti estremamente complesse. Sapere che qualcuno li sta guardando peggiora le cose.

Tra i Tipi introversi, l'INTP è l'introverso per eccellenza.

La sua mente è costantemente alla ricerca è della verità o di riferimenti bibliografici a quello di cui si sta parlando. L'INTP mette un sacco di energia nel comprendere il mondo che lo circonda.

Per questo è particolarmente orgoglioso quando è in grado di mostrare l’inconsistenza di una ipotesi, specialmente se si parla di idee e teorie comunemente accettate.

L'INTP eccelle quando bisogna trovare un'eccezione in cui la spiegazione proposta cade.

L'approccio di alcuni INTP può sembrare esclusivamente distruttivo, e alcuni hanno la reputazione di avvocati del diavolo che smontano ogni credenza senza aggiungere nulla di positivo.

La verità è che l'INTP sente di dover sapere come dimostrare la falsità di ogni altra posizione prima di poter dimostrare che l'alternativa è vera.

L'INTP cerca con insistenza schemi nascosti, possibilità, potenzialità. Controlla costantemente per trovare collegamenti tra vari fatti ed esperienze.

Molti INTP, come gli ENTP, quando ascoltano le parole degli altri o vedono ciò che succede attorno a loro pensano spontaneamente e costantemente al fatto che se gli altri avessero pronunciato un'altra parola, o frase, il tutto sarebbe stato piú divertente o intrigante.

Gli INTP hanno un rapporto di amore/odio con la propria immaginazione. Vero è che li aiuta a rimanere mentalmente aperti, a vedere piú in grande e valutare opinioni diverse... però può anche essere frustrante perché, ogni volta che l’INTP pensa di aver trovato la verità, si rende conto che ci sono altre possibilità o altre informazioni che potrebbero ribaltare le carte in tavola.

Questo processo può andare avanti virtualmente all’infinito.

Tipicamente non tradizionali, gli INTP ragionano in modo non convenzionale piuttosto che seguire la massa. Non hanno pietà nell’analizzare idee e credenze, e hanno poco rispetto per il sacro.

Possono sembrare assenti e distanti dagli altri, perché spendono molto tempo dentro di loro. Odiano lavorare su cose di routine. Non amano controllare le persone.

Sono tolleranti e flessibili, almeno finché le loro ferme credenze non siano violate o messe in discussione, nel qual caso possono diventare molto rigidi.

Se non trovano un posto che supporti l’uso delle loro abilità migliori, possono diventare negativi e cinici.

Tendono ad essere timidi quando conoscono nuove persone.

D'altro canto, sono molto sicuri di sé e di compagnia con persone che conoscono bene, o anche con nuove persone se discutono di teorie e concetti che comprendono bene.

L'INTP si annoia velocemente con le cose che ha analizzato abbastanza da comprendere. Una volta capite, una volta che non hanno piú nulla da offrire, la soddisfazione diminuisce e l’INTP cambia interesse.

Questa è la vera ragione per cui l’INTP è portato alla complessità: le cose semplici non mantengono a lungo il loro fascino.

La funzione dominante degli INTP

La funzione dominante è responsabile per il comportamento spontaneo di un individuo ed è intimamente legata al suo superpotere.
Tutte le cose che ci vengono naturali o per le quali "siamo portati" sono generalmente dominio della funzione dominante.

La funzione dominante degli ENFJ è il Sentimento Estroverso (Fe), che condividono con gli ESFJ.

Questa funzione riguarda l'uso della logica e della ragione per navigare le situazioni che la vita ci porta ad affrontare.

Ti dominante rende l'individuo molto indipendente.
In genere, queste persone hanno bisogno di ponderare le cose da soli e di "capirne" l'intimo funzionamento.

Di conseguenza, gli INTP hanno una forte capacità di concentrazione.
Tendono anche ad avere un quoziente intellettivo molto alto.

Ti dominante conferisce ordine e una struttura al proprio mondo interiore.
Gli INTP ragionano in termini di obiettivi, e sfide... sfide che pongono anche a loro stessi per il gusto di riuscire a superarle.

Per un INTP è molto importante separare ciò che è vero da ciò che è falso.
Passano il loro tempo a valutare e cercare di confutare ipotesi.

Gli INTP sono estremamente analitici e i sentimenti non prendono parte nelle loro valutazioni... eccetto che per l'osservare il mero comportamento degli altri.

Infatti, sono attenti osservatori.
Attenzione però a non confondere l'osservare le persone con un interesse filantropico... il loro osservare è sempre al servizio della ricerca della verità.

La funzione secondaria degli INTP

La funzione secondaria è responsabile per il comportamento critico di un individuo ed è intimamente legata al suo superpotere.
Tutti gli atteggiamenti critici o di avversione al rischio sono generalmente causati della funzione secondaria.

L'Intuizione Estroversa (Ne) è la funzione secondaria degli INTP, quella che principalmente si occupa di controbilanciare l’azione e i giudizi della dominante Ti.

La funzione secondaria dell'INTP è orientata al futuro e alle possibilità.

Questa funzione di sviluppa in tarda adolescenza per aiutare l'individuo ad uscire da quella prigione mentale che si è creato con la sua funzione dominante, che è per natura dogmatica e di vedute molto ristrette.

Ne porta una nuova apertura mentale e l'abilità di percepire (in modo critico) le intenzioni ed i desideri degli altri.

Questo tipo di abilità rende gli INxP impareggiabili nel prevedere il destino degli altri!

Va sottolineato che, essendo in posizione ausiliaria, Ne assume un senso molto critico.
Critico significa a volte pessimista... e quindi viene con la tendenza ad assumere il peggio.

Da ricordare che questa funzione si sviluppa proprio per proteggere l'individuo e non per portarlo a tentare nuove possibilità.

La funzione terziaria degli INTP

La funzione terziaria è responsabile per il comportamento spontaneo ed ingenuo di un individuo ed è sia un forte tratto caratteriale che una debolezza.

Il Sentimento Introverso (Si) è la funzione terziaria degli INTP.

La funzione Si porta l'individuo a fare uso delle informazioni del passato per agire nel presente.

Durante l'infanzia, l'INxP sviluppa un modo tutto suo di fare le cose, una certa "organizzazione" che tende a voler mantenere per tutto il corso della sua vita.

Per gli INxP, Si terziaria è anche responsabile per l'innnata passione a documentarsi, a verificare le sorgenti dell'informazione che gli viene proposta.

Non solo si documentano, ma si ricordano anche tutto quello che hanno letto e studiato, in maniera quasi maniacale.

Gli INxP provano un estremo piacere nel richiamare fatti dalla memoria.
Non è raro che si cimentino in raccontare storie personali per portare esempi pratici di qualche teoria che cercano di dimostrare.

Tra tutti i Tipi, gli INxP sono quelli che trovano più godimento nel parlare per metafore.

La funzione inferiore degli INTP

La funzione inferiore è responsabile per le insicurezze di un individuo e per le sue più intime aspirazioni.
E' tale funzione che spesso ci ispira al cambiamento... cambiamento che però non sempre genera risultati con i quali siamo contenti.

La funzione inferiore degli INTP è il Sentimento Estroverso (Fe).

Gli INTP hanno enorme difficoltà ad entrare in contatto direttamente con le loro emozioni e le emozioni degli altri.
Essendo prevalente introversi e ritrovandosi a passare gran parte del loro tempo dedicandosi alle loro passioni, tendono a trascurare le relazioni e possono sembrare disinteressati e distanti... anche se non lo sono veramente.

Diciamo che i sentimenti sono l'ultima cosa sulla lista delle priorità di un IxTP.

Questo a lungo andare può generare delle tensioni interne e la consapevolezza di essere poco amichevole, amorevole... e di conseguenza non degno di essere amato e/o rispettato.

Comunque, in un individuo bilanciato, queste insicurezze sono marginali e vengono compensate ampiamente dalla soddisfazione che gli IxTP trovano nel loro lavoro.

E' inbubbio che per un buon vivere sociale, gli IxTP dovrebbero imparare a bilanciare il tempo da dedicare ai loro hobbies e quello da dedicare alle relazioni interpersonali, in modo piú equilibrato.

Il fatto è che loro sono in un certo senso incapaci di provare forti emozioni e quindi possono facilmente sentirsi come pesci fuor d'acqua nelle siatuazioni dove gli altri si dimostrano fortemente emotivi.
Per questo tendono ad evitare (giustamente) questo tipo di situazioni... e le persone troppo emotive.

Ora, il fatto è che le le persone fortemente emotive xxFJ sono la maggioranza... e questo mette gli IxTP in una posizione assai difficile.
Spesso vengono etichettati come "strani", diversi, dark.

Ma giustamente gli IxTP se ne "fregano" e continuano a dedicarsi alle loro passioni.
In realtà, essere giudicati insensibili li ferisce e tende a creare un forte senso di insicurezza.

E' opportuno far notare ai gentili signori xxFJ che il loro essere emotivi non li autorizza a disprezzare e/o condannare chi non lo è. Soltanto perché sono in maggioranza non dovrebbero discriminare le altre creature.

Disturbi funzionali

Il Loop degli INTP

Il "loop" consiste nella atrofizzazione (o il mancato sviluppo) della funzione ausiliaria.
L'atrofizzazione può essere momentanea (generalmente collegata a stress) o permanente (segno di disturbi psicologici più gravi).

Quando è in loop, l'individuo INTP si ritrova a navigare la realtà con due funzioni introverse (Ti e Si) e praticamente nessuna funzione introversa a fungere da freno.

In un individuo INTP equilibrato, la funzione estroversa Ne agisce da arbitro tra le funzioni introverse Ti e Si, filtrando e rallentando i loro effetti.
In un loop, questo equilibrio si spezza.

Gli effetti del loop si presentano in modo simile per gli INTP (Ti-Si) e gli ISFJ (Si-Ti).

L'INTP in loop diventa ossessionato con il passato, come strumento per capire le cose.

Come per gli altri tipi introversi, in questa situazione tende a chiudersi in sé stesso e ad evitare contatti con il mondo esterno.

Diventa particolarmente ossessionato nell'esaminare come le regole della società e le tradizioni si sposino con le sue credenze personali a riguardo di cosa sia vero o falso... e quale potrebbe essere il catastrofico effetto sulle sue teorie e sui sistemi in cui crede.

In questa situazione, gli INTP in loop tendono a rivivere i propri errori, cose accadute in passato, ossessionandosi con i dettagli e giudicandosi duramente.

Quando sono in questo stato sono talmente investiti a pensare al passato che si dimenticano totalmente di avere un futuro davanti... pensiero che tra l'altro è la chiave per interrompere il loop.

Come uscire dal loop
L'unico modo per uscire dal loop è concentrarsi sulle funzioni che vengono trascurate.
L'INTP ha bisogno di avvicinarsi al mondo estroverso, ovvero ripristinare l'utilizzo della funzione Ne e ricominciare a fare affidamento sugli stimoli esterni.

Per uscire dal loop, l'INTP ha bisogno di ricordarsi che ha un futuro da vivere.
Deve distrarsi dal pensare e dall'autocriticarsi.

E' salutare riconnettere con amici e persone fidate ed interagire con loro focalizzando su esperienze da condividere nell'immediato futuro.

Magari parlare di vacanze, escursioni, o anche semplicemente giochi da tavolo... può aiutare l'indivuduo INTP a riconnettere con la sua Ne ed interrompere il loop.

Il Grip degli INTP

Il "grip" consiste in un tentativo di affrontare le situazioni utilizzando la funzione inferiore come se fosse l'unico strumento disponibile.
Da non confondere con l'uso aspirazionale della funzione inferiore, il grip è un tentativo (di solito disperato) dai risultati deleteri per l'individuo e per la situazione in questione.

Un INTP stressato ed in grip, si comporterà come un ESFJ malsano (il suo Subconscio).

Il lato loro emotivo diventa improvvisamente importante, situazione che, data la loro scarsa esperienza con le emozioni, li mette a serio rischio di ferirsi o di rendersi ridicoli di fronte agli altri.

Un INTP in grip può mettersi ad analizzare emozioni, cercando di giustificare le proprie o il perché le persone tendono a non amarli. Può cominciare a mettere in discussione la lealtà di quelle persone, finendo per avventurarsi in una spirale di pessimismo esistenziale.

In ogni caso, questo tipo di grip è molto deleterio per l'equilibrio mentale e l'autostima dell'individuo.

Pensi di essere un INTP?

Fai il nostro test per fugare ogni dubbio...

Vai al Test