ISFP

- L'ARTISTA -

Possiede una grande creatività. Tende ad essere spirituale ed è estremamente curioso.

Guidato da un forte senso di integrità, possiede una grande creatività quando si tratta di risolvere problemi. Tende ad essere spirituale ed è estremamente curioso.

L’acronimo ISFP sta per:

  • Introverso
  • Sensitivo
  • emotivo (Feeling)
  • Percettivo

Gli individui ISFP hanno un temperamento introverso, percepiscono il mondo che li circonda attraverso i sensi (anziché attraverso l’intuizione) e prendono decisioni basandosi sui sentimenti (anziché su ragionamenti e logica).

Essendo un tipo P (percettivo), l’ISFP tende a manifestare la propria preferenza di tipo S anziché la preferenza di tipo F. Rimane quindi quindi generalmente aperto ad acquisire informazioni e tende a procrastinare il prendere decisioni.

Il Tipo ISFP è il terzo Tipo più diffuso, ammontando ad un totale di circa il 9% della popolazione.

Il carattere degli ISFP

Gli ISFP sono idealisti e molto sensibili per cosa sia giusto o sbagliato (secondo il loro metro, che acquisiscono dalla famiglia e dalle loro esperienze di vita).

Da piccoli sono molto intuitivi ma non particolarmente brillanti perché sono più guidati dalle emozioni piuttosto che da logica e razionalità.
Sono senza dubbio spiriti liberi e possono essere molto creativi.

Crescendo maturando una connessione intima con i loro 5 sensi e tendono a dedicarsi con più entusiasmo al lavoro manuale.
In età adolescente tendono inoltre a diventare più socievoli e a cominciare a prodigarsi per condividere esperienze con gli altri.

Alcuni ISFP famosi...

Lo Stack cognitivo

Funzioni cognitive ISFP

PosizioneISFP
1Primaria / Dominante / EroeFi
2Secondaria / Ausiliaria / Genitore buonoSe
3Terziaria / BambinoNi
4Inferiore / AspirazionaleTe
5OpponenteFe
6Genitore CriticoSi
7TruffatoreNe
8Demone / TrasformativaTi
Non sai cosa sia di preciso lo stack cognitivo?
Clicca qui per scoprirlo.

Il superpotere degli ISFP

Gli ISFP hanno una dirittura morale esemplare.

Tipicamente l’individuo ISFP è guidato da un forte senso di integrità e, sebbene sia uno spirito libero, ama interagire con le altre persone.
Possiede una grande creatività quando si tratta di risolvere problemi. Tende ad essere spirituale ed è estremamente curioso.

Gli ISFP hanno ottime doti manuali che li rendono particolarmente capace in campo artistico (pittura, scultura, musica, …).

Le debolezze degli ISFP

Gli ISFP vivono nel presente, pertanto hanno difficoltà nell’immaginare scenari ipotetici, specialmente quando coinvolgono altre persone.
Come conseguenza di questo fatto e della loro forte dirittura morale, gli ISFP possono facilmente sentirsi offesi dal comportamento degli altri. Sono spesso permalosi.

Gli ISFP non hanno una mente logica e possono apparire meno intelligenti di quanto siano in realtà. Questo perché ragionano in termini di “giusto/sbagliato” piuttosto che “vero/falso”.
Un ISFP non avrà problemi a prendere una decisione assolutamente illogica se è la decisione “eticamente giusta”.

Gli ISFP hanno un forte desiderio di essere indipendenti che, se non tenuto sotto controllo, può farli agire in modo inaffidabile.

La probabilità che un ISFP finisca in una relazione difficile, tossica o abusiva è del 56%

Le relazioni degli ISFP

Come tutti gli altri tipi di personalità, gli ISFP hanno un livello di compatibilità diversa con ciascuno dei 16 tipi.

Scegliendo senza un preciso criterio, la probabilità che un ISFP trovi la sua anima gemella è inferiore al 12%.

Per una compatibilità perfetta l'ISFP ha bisogno di trovare un partner emotivo e con un forte senso dell'ordine e della disciplina.

Senza una guida, la probabilità che un ISFP finisca in una relazione difficile, tossica o abusiva è del 56%.

Se ti interessa sapere di più su come trovare la relazione perfetta, clicca sul bottone qui sotto e visita la pagina "Compatibilità e Relazioni".

Le 4 parti della mente di un ISFP

Secondo una recente teoria di J.Beebe, ogni individuo ha accesso a 4 Tipi di personalità.

In pratica, la nostra mente è composta da 4 parti distinte, ognuna collegata ad un tipo di "coscienza" diversa:

  • Ego;
  • Subconscio;
  • Inconscio;
  • Super.Ego.

Di queste 4 parti, due sono estroverse e due sono introverse...

Quindi, indipendentemente da quale sia la il tuo tipo di personalità dominante, puoi sempre accedere facilmente ad almeno un altro Tipo con un temperamento diverso.

NOTA: questo spiega perché ci comportiamo in modo diverso in circostanze diverse o in presenza di persone con le quali abbiamo un diverso grado di confidenza!

Quando parliamo di un Tipo ISFP, ci riferiamo alla sua personalità dominante: l'Ego.

Queste sono le 4 parti della mente di un ISFP

ISFP

Ego

ENTJ

Subconscio

ESFJ

Inconscio

INTP

Super.Ego

Questo significa che, in alcune situazioni, un individuo ISFP esibirà caratteristiche tipiche di individui ENTJ, ESFJ, o INTP.

Significa inoltre che un ISFP si estroverge in un ENTJ o in un ESFJ... non in un ESFP !!!

Un ISFP si estroverge in un ENTJ o in un ESFJ... non in un ESFP !!!

La personalità del Subconscio ENTJ può essere "indossata" a comando, di solito in situazioni dove l'individuo ISFP ha a che fare con estranei e non si sente abbastanza confidente.

La personalità dell'Inconscio ESFJ emerge spontaneamente ogni qualvolta l'individuo ISFP si trova in difficoltà o ha necessità di essere iper-critico.

NOTA: nell'ambiente di lavoro, tutti tendiamo a mostrare di più il nostro lato inconscio.

In genere, la personalità dell'Ego Superfluo si manifesta molto raramente.
Un ISFP equilibrato non si dovrebbe mai comportare come un INTP.

Per ridurre lo stress e vivere una vita felice è importante operare il più possibile nei limiti del nostro Ego.

Pensieri di un ISFP...

Penso che sia importante non pensare eccessivamente alle cose.
Generalmente so cosa provo riguardo a cose, situazioni, eventi, persone. Non ci penso consciamente fino a quando la situazione succede effettivamente, e quando succede reagisco nel modo che sento essere giusto, in quel momento.
Non posso prevederlo prima.
Non penso che ci si possa davvero preparare ai momenti importanti della vita, perché non potrai mai sapere davvero come staranno le cose finché non le vivrai e sentirai da te come ti coinvolgono, emotivamente e fisicamente.
Di solito me la cavo bene a capire cosa provano le altre persone. Guardandole, penso a come mi sentirei se fossi nei loro panni.
È molto importante per me trattare le persone con attenzione e comprensione... che poi è il modo con cui voglio essere trattato.
Piú di ogni altra cosa desidero poter essere me stesso, senza analizzare o definire le cose troppo pesantemente, oltre il necessario.
Semplicemente vivi, fa ciò che senti essere giusto in un certo momento della tua vita e scoprirai cosa ti riserva il futuro quando avverrà! dialogo interno di un ISFP

Gli ISFP in dettaglio

Gli ISFP sono amorevoli, accorti e gentili.
Traggono molta gioia dal passare tempo coi loro amici o con coloro che amano.

È tramite queste relazioni e attività condivise che gli ISFP danno il maggior significato alla vita e la certezza che hanno un posto nel mondo.

Amano i bambini e gli animali, la cui pura innocenza li porta a ricevere la bontà che gli ISFP hanno da offrire.

A differenza degli ISFJ, i cui sentimenti sono piú espansivi e culturalmente formati, le emozioni dell’ISFP sono profonde, intense e soprattutto intime e personali.

Come gli INFP, gli ISFP hanno la capacità di amare intensamente, ma anche quella di odiare intensamente.

Tendono a creare dei punti di vista (opinioni) molto forti su come la gente si divrebbe comportare.
Questo li porta a simpatizzare fortemente con chi la pensa come loro e a mostrare una grande disaffezione per coloro che sono percepiti come potenziali avversari o "nemici".

Le fortissime passioni incontrollate di cui è capace l'ISFP hanno un potenziale distruttivo che può mostrarsi in casi estremi.

Sono bravi a identificare ingiustizie e disumanizzazioni nei sistemi.
Portano ad un livello di consapevolezza superiore quanto sia importante, sacra l’individualità e l’unicità di ogni essere umano, assicurandosi che nessuno sia schiacciato e spersonalizzato dal sistema.

I loro sentimenti e valori cosí intensi motivano l’ISFP ad azioni espressive o umanitarie.
Sono spesso ispirati ad aiutare in modo pratico tramite volontariato o altri lavori senza scopo di lucro.

Altri ISFP esprimono il loro sentimento tramite la danza, il disegno, il teatro, l’artigianato, o l’assistenza a chi ne ha bisogno.

Fisicamente, gli ISFP sono spesso ben portati per lo sport.
Generalmente sanno vestirsi bene e presentarsi in modo attraente: questa è una differenza con gli INFP che invece hanno un interesse minimale nel modo di presentarsi.

Sono abbastanza indipendenti e motivati: il loro senso del valore e il desiderio di eccellere nelle performance li motiva ad essere diligenti e seri nell'applicarsi.

Questo li porta a buoni risultati in molti campi... ad eccezione di uello scolastico.
Infatti gli ISFP non hanno una grandi capacità intellettuali, (quantomeno fino alla tarda adolescenza) e questo si ripercuote facilmente sui risultati a scuola.

La funzione dominante degli ISFP

La funzione dominante è responsabile per il comportamento spontaneo di un individuo ed è intimamente legata al suo superpotere.
Tutte le cose che ci vengono naturali o per le quali "siamo portati" sono generalmente dominio della funzione dominante.

La funzione dominante degli ISFP è il Sentimento Introverso (Fi), che condividono con gli INFP.

Questa funzione porta l'individuo a costruirsi una visione del mondo personale, indipendente dalle convenzioni sociali, che serve da base per l’ISFP per comprendersi e prendere decisioni.

La Fi dominante crea un sistema di valori morali interno, un modello comportamentale e di preferenze soggettive che l'individuo IxFP utilizzerà per navigare il mondo.

Mentre gli ExFJ sono portati per l’armonia collettiva (il loro sentimento tende a farli sentire piú vicini a gruppi, comunità), le opinioni degli IxFP si formano invece indipendentemente dai sentimenti collettivi.

L'IxFP può percepire i superutenti Fe come inautentici, convenzionali e i superutenti Te o Ti come rigidi, freddi, calcolatori.
Quello che gli IxFP a volte non capiscono è che le altre persone agiscono in accordo con la propria percezione del mondo e che l'avere un modello comportamentale interiore Fi non rende il loro modello intrinsecamente migliore del modello degli altri.

In altre parole, gli individui IxFP spendono gran parte del loro tempo ponderando cosa sia giusto o sbagliato... ma il loro giudizio in merito rimane del tutto soggettivo e dipende da loro livello di cultura, educazione, integrazione sociale.
Ovviamente un buon IxSP cercherà di elevare il suo giudizio al più alto livello possibile di oggettività.

Dal momento che sia il contenuto che la modalità di comunicazione di Fi non è convenzionale, gli IxFP sono spesso incompresi.

Per questo la creatività è molto importante per parecchi IxFP, permettendo loro di esprimere le emozioni in maniera alterantiva, evitando di imbottigliarle.

La funzione secondaria degli ISFP

La funzione secondaria è responsabile per il comportamento critico di un individuo ed è intimamente legata al suo superpotere.
Tutti gli atteggiamenti critici o di avversione al rischio sono generalmente causati della funzione secondaria.

La Sensazione Estroversa (Se) è la funzione secondaria degli ISFP, quella che principalmente si occupa di controbilanciare l’azione e i giudizi della dominante Fi.

Quando in posizione ausiliaria, la Sensazione Estroversa si manifesta soprattutto come una spiccata destrezza manuale. Questa caratteristica è tipica degli ISxP.

La Se è orientata al presente e "creare" qualcosa con il lavoro manuale è indubbiamente segno di poter vivere nel momento.

Gli ISxP sono molto critici per quanto riguarda il loro lato creativo.
Per loro avere le "mani in pasta" è una sorta di dovere, un qualcosa che le persone dovrebbero fare per essere completi.
Infatti, gli ISxP preferiscono "fare" qualcosa piuttosto che "parlare" di qualcosa.

Amano mettersi alla prova ogni giorno per produrre manufatti ben fatti, migliorando continuamente la qualità del loro lavoro.

Spesso non si rendono conto del valore reale dello loro creazioni... perché per loro è una cosa che viene facile, una sorta di routine che usano per dare sfogo alle loro emozioni, e quindi tendono a sottovalutare la maestria che hanno acquisito nel tempo.

Infatti non è raro che gli ISxP creino dei pezzi unici e meravigliosi che finiscono poi per svendere quando hanno completato il loro lavoro ed il loro interesse passa a qualcos'altro.

La funzione terziaria degli ISFP

La funzione terziaria è responsabile per il comportamento spontaneo ed ingenuo di un individuo ed è sia un forte tratto caratteriale che una debolezza.

L'Intuizione Introversa (Ni) è la funzione terziaria degli ISFP.

La Ni terziaria si manifesta con due effetti importanti: una grande forza di volontà e la capcità innata di capire come funzionano le cose, in vero e proprio senso meccanico, fisico.

Non a caso gli ISxP passano un sacco di tempo a lavorare (spesso da soli) ai loro progetti. Hanno forza di volontà da vendere!

Non c'è assolutamente bisogno di spronarli. Sono loro i primi a congedarsi dalle attività sociali per andare a sporcarsi le mani nel loro laboratorio.

In un certo senso, gli ISxP hanno una chiara "visione" di quello che stanno realizzando, e questo li aiuta a spingere per portare quell'oggetto/opera ad esistere nel mondo fisico.

La capacità di immaginare un oggetto che non esiste e di carpirne i dettagli è chiara manifestazione della funzione Ni.

Non solo possono immaginare le proprietà fisiche degli oggetti, ma anche il loro funzionamento... sia meccanico che come l'oggetto stesso di inserisce nel quadro più grande delle cose.

In sostanza Ni è una componente fondamentale del carattere "pratico" degli ISxP. Questo aspetto viene spesso sottovalutato ed attribuito interamente ad Se.

La funzione inferiore degli ISFP

La funzione inferiore è responsabile per le insicurezze di un individuo e per le sue più intime aspirazioni.
E' tale funzione che spesso ci ispira al cambiamento... cambiamento che però non sempre genera risultati con i quali siamo contenti.

La funzione inferiore degli ISFP è il Pensiero Estroverso (Te).

Gli IxFP non sono dotati particolarmente intelligenti o brillanti, in senso intellettuale.

La loro predisposizione per il "giusto o sbagliato", il "bello o brutto", li rende pessimi giudici di cosa sia vero o falso, e quindi li rende ciechi ai ragionamenti logici.

Anche dal punto di vista prettamente razionale, gli IxFP hanno difficoltà ad essere imparziali e a prendere in considerazione tutte le sfaccettature della realtà.
Questo perché tendono ad essere fuorviati dal loro modello interiore di come dovrebbero essere le cose.

Molti IxFP detestano la matematica e altre scienze "quantitative" perché spersonalizzano e non fanno trasparire le qualità e i valori della singola persona.

Disturbi funzionali

Il Loop degli ISFP

Il "loop" consiste nella atrofizzazione (o il mancato sviluppo) della funzione ausiliaria.
L'atrofizzazione può essere momentanea (generalmente collegata a stress) o permanente (segno di disturbi psicologici più gravi).

Quando è in loop, l'individuo ISFP si ritrova a navigare la realtà con due funzioni introverse (Fi ed Ni) e praticamente nessuna funzione introversa a fungere da freno.

In un individuo ISFP equilibrato, la funzione estroversa Se agisce da arbitro tra le funzioni introverse Fi ed Ni, filtrando e rallentando i loro effetti.
In un loop, questo equilibrio si spezza.

Gli effetti del loop si presentano in modo simile per gli ISFP (Fi-Ni) e gli INTJ (Ni-Fi).

Quando in loop, un ISFP diventa incapace di agire.
La sua tendenza è quella di introvergersi, di chiudersi ed isolarsi dal mondo esterno.

Alla base di questo comportamento c'è un'ossessione sulle conseguenze delle proprie azioni.

Bloccato tra Fi ed Ni, l'ISFP in loop non può fare a meno che pensare al suo futuro e come ogni suo movimento, ogni sua azione, potrebbe risultare in situazioni che andrebbero a danneggiare la sua reputazione.

Gli ISFP in loop possono diventare paranoici e preoccuparsi enormemente per cose di poco conto.

Quando in loop, la loro reputazione e il "fare la cosa giusta", assumono un'importanza spropositata.

Come uscire dal loop
L'unico modo per uscire dal loop è concentrarsi sulle funzioni che vengono trascurate.
L'ISFP ha bisogno di avvicinarsi al mondo estroverso, ovvero ripristinare l'utilizzo della funzione Se e ricominciare a fare affidamento sugli stimoli esterni.

Il migliore modo per ingaggiare Se è quello di buttarsi in una avventura, una esperienza condivisa.
L'ISFP in loop dovrebbe trovare il coraggio di (o dovrebbe essere spinto a) lasciare per un po' i suoi pensieri cupi ed andare a godersi la vita, il momento presente.

Una volta immersi nelle sensazioni fisiche e nell'esperienza condivisa, gli ISFP comincieranno a riconnettersi con la loro manualità ed il loro senso critico Se potrà tornare ad arbitrare le due funzioni introverse Fi ed Ni.

Il Grip degli ISFP

Il "grip" consiste in un tentativo di affrontare le situazioni utilizzando la funzione inferiore come se fosse l'unico strumento disponibile.
Da non confondere con l'uso aspirazionale della funzione inferiore, il grip è un tentativo (di solito disperato) dai risultati deleteri per l'individuo e per la situazione in questione.

Un ISFP stressato ed in grip, si comporterà come un ENTJ malsano (il suo Subconscio).

Quando in grip, gli IxFP posso diventare insolitamente pragmatici, prepotenti, irascibili.

Un effetto collaterale positivo è quello di diventare assai più produttivi di quanto non lo siano normalmente.

Durante in grip, gli IxFP possono diventare estremamente critici, ossessionati dalla ricerca dei fatti.
Possono diventare ipercritici verso le mancanze e inefficienze altrui... e ovviamente, scoprire anche tante delle loro mancanze.

In un grip Te, l'IxFP riesce ad ottenere (per breve tempo) quella visione oggettiva delle cose che di solito gli manca e che rappresenta la sua più grande debolezza.

In ogni caso, passare molto tempo in grip non è salutare nemmeno per questo tipo perché va contro la sua natura.

Pensi di essere un ISFP?

Fai il nostro test per fugare ogni dubbio...

Vai al Test